9 aprile 2020
Aggiornato 07:00
Formula 1

Toto Wolff preferisce un altro pianeta rosso: «Io e Hamilton in Ferrari? Meglio andare su Marte»

Il direttore esecutivo della Mercedes: «Tre settimane di vacanze non sono abbastanza per smaltire tutto lo stress che accumulo durante la stagione, me lo ha detto anche il mio medico»

Toto Wolff, direttore Mercedes
Toto Wolff, direttore Mercedes ANSA

BERLINO - «Firmare per la Ferrari? Sembra una buona idea, però preferirei fare qualcos'altro: andare su Marte con Lewis Hamilton e vedere se c'è qualcosa da vincere anche lì». Intervistato dal giornale tedesco «Kronen», il direttore esecutivo della Mercedes AMG F1 Toto Wolff risponde così a una domanda sul suo futuro e se fra le ipotesi che contempla ci sia quella di uno sbarco a Maranello. «Parlando seriamente - dice ancora Wolff -, ciò che voglio è avere successo anche nel 2020, poi vedremo cosa succederà. Ma se daremo ancora a Lewis una vettura al di sopra delle altre, poi ci penserà lui».

Il tema della salute e dello stress

L'obiettivo, inutile nasconderlo, è di eguagliare il primato di Michael Schumacher, unico pilota finora ad aver vinto sette titoli iridati. Il 'boss' della Mercedes di F1 rivela poi che il suo maggiore desiderio per l'anno nuovo non è di tipo sportivo ma che «tutti stiano in salute: quest'anno abbiamo perso Niki (Lauda n.d.r.) e uno dei nostri ingegneri, uno dei più giovani, è morto in un incidente d'auto il giorno dopo che avevamo festeggiato la conquista del Mondiale. Quindi l'importante è essere in salute, a tutto il resto c'è rimedi». Anche se Wolff ha un problema:"tre settimane di vacanze non sono abbastanza per smaltire tutto lo stress che accumulo durante la stagione, me lo ha detto anche il mio medico».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal