16 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Libere Buriram: Di Giannantonio 5º, Martin nelle retrovie

Con una trentina di giri a referto per entrambi, è stato l’italiano a trovare il miglior crono di giornata
Fabio Di Giannantonio, 5° tempo nelle libere Moto3
Fabio Di Giannantonio, 5° tempo nelle libere Moto3 (Gresini Racing)

BURIRAM - Tanta curiosità per l’esordio assoluto del Campionato del Mondo MotoGP classe Moto3 sul Chang International Circuit di Buriram. Il Team Del Conca Gresini ha lavorato senza sosta in questa prima giornata di libere per cercare il miglior setting per Fabio Di Giannantonio Jorge Martin.

Con una trentina di giri a referto per entrambi, è stato l’italiano a trovare il miglior crono di giornata (1’43.556) che gli è valso il 5º tempo assoluto. Buone sensazioni su un tracciato che Di Giannantonio ha apprezzato fin dalle prime battute e sul quale domani cercherà di migliorare il grip sul posteriore.
Solo 21º tempo per Jorge Martin, beffato da una gomma posteriore difettosa nel momento di cercare il tempo, ma comunque positivo al termine delle fp2. Si riparte domani alle 4:00 ora italiana per le ultime libere, mentre sveglia alle 7:35 per le qualifiche ufficiali.

5º - FABIO DI GIANNANTONIO #21 - «Oggi molto bene: la pista è stupenda, da fuori pensavo ad un tracciato un filo più noioso stile Spielberg, ma in realtà è bellissima. Continuiamo a faticare un po’ troppo sul dritto ma oggi siamo partiti col piede giusto. Manca forse un po’ di grip sul posteriore ma è questione di continuare a lavorare in questa maniera».

21º - JORGE MARTIN #88 - «Primo giorno così e così: con la moto le sensazioni sono buone anche se è ovvio che c’è da migliorare. Abbiamo lavorato soprattutto in ottica gara, cercando le soluzioni adeguate sulla lunga distanza, e quando abbiamo cercato il tempo la gomma posteriore difettosa ci ha sicuramente tolto qualche decimo. Il circuito mi piace ma abbiamo bisogno di qualcosa in più per domani».