21 settembre 2019
Aggiornato 06:30

Martin senza limiti: nona pole stagionale ad Aragon

Velocità bravura e strategia azzeccata da parte del team che hanno portato lo spagnolo a conquistare la 18ª pole position in carriera, tutte dalle tinte biancoblu

Martin senza limiti: nona pole stagionale ad Aragon
Martin senza limiti: nona pole stagionale ad Aragon Gresini Racing

ARAGON - Con nove pole position stagionali nel 2017, Jorge Martin ha segnato senza dubbio un’epoca della classe cadetta. Nemmeno un anno dopo e con cinque pole ancora da disputare, il pilota del Team Del Conca Gresini Moto3 ha già pareggiato i conti con lo scorso anno trovando miglior tempo e record della pista (1’57.066s) anche sul tracciato di Aragon.

Velocità bravura e strategia azzeccata da parte del team che hanno portato lo spagnolo a conquistare la 18ª pole position in carriera, tutte dalle tinte biancoblu. È mancata invece un pizzico di fortuna a Fabio Di Giannantonio, apparso in grande spolvero durante tutto il fine settimana, ma che non è riuscito a sfruttare a dovere la fondamentale scia nell’ultima uscita di queste qualifiche.
10º tempo per l’italiano che sfrutterà però la penalità inflitta ad Antonelli per partire dalla terza fila e provare ad essere subito tra i protagonisti insieme al suo compagno di squadra. Domani si parte alle 11:00.

1º - JORGE MARTIN #88 - «Ho lavorato tutto il fine settimana da solo con l’obiettivo di trovare il ritmo giusto di gara e oggi nemmeno mi aspettavo un giro così! Abbiamo trovato una buona scia, ma un record così mi rende davvero felice. Ci avevo già provato lo scorso anno e quindi molto bene. Abbiamo trovato qualcosa a livello di setting e la moto è migliorata ancora. L’idea è fare una grande gara, vincere se si può, altrimenti pensare al Campionato».

Fabio Di Giannantonio
Fabio Di Giannantonio (Gresini Racing)

9º - FABIO DI GIANNANTONIO #21 - «Davvero molto bene perché rispetto a ieri e rispetto allo scorso anno abbiamo fatto uno step in avanti incredibile. Peccato per l’ultima run delle qualifiche dove con una piccola scia avrei guadagnato senza dubbio le primissime posizioni. Siamo in terza fila e domani ci saremo: la gara sarà veloce, credo sul 1’58 alto di ritmo, ma so di poter stare fin da subito coi primi».