16 ottobre 2019
Aggiornato 16:00

Milan-Morata: speranze e piccoli intoppi

Si complica la trattativa che potrebbe portare l'attaccante spagnolo in rossonero. I motivi

Alvaro Morata, centravanti spagnolo del Chelsea
Alvaro Morata, centravanti spagnolo del Chelsea ANSA

MILANO - Al Milan serve un centravanti di livello e spessore internazionale; lo ha chiesto Gattuso, lo impone la logica dopo il fallimento di Kalinic ed André Silva, e col solo Cutrone su cui fare affidamento. Esattamente come un anno fa, insomma, i rossoneri sono alla ricerca di un bomber da novanta, di un elemento in grado di fare la differenza garantendo almeno 30 reti stagionali fra campionato e coppe. La scelta, almeno nelle ultime settimane, sembra essersi ristretta a due nomi: Alvaro Morata e Gonzalo Higuain, col primo leggermente in vantaggio e con il procuratore del quale i dirigenti milanisti hanno già parlato. Morata che peraltro era stato cercato e corteggiato dal Milan anche l'anno scorso, salvo poi scegliere la destinazione Chelsea che non ha portato troppa fortuna allo spagnolo che a Londra ha reso poco e male nella scorsa stagione.

Difficoltà

Stavolta il Milan ci riprova, cercando di strappare Morata ai londinesi sborsando una cifra fra i 50 e i 60 milioni di euro, che poi è la stessa a disposizione anche per Higuain che però rispetto all'ex Real Madrid ha 5 anni in meno, oltre ad essere corteggiato dallo stesso Chelsea, soprattutto ora che a Londra è sbarcato quel Maurizio Sarri che con l'argentino ha instaurato a Napoli un rapporto quasi paterno. Il Milan, insomma, sembrava poter cadere in piedi: Higuain va al Chelsea? Forse è più facile arrivare a Morata; ed invece da fonti vicine allo spagnolo, la sensazione è che il centravanti iberico non abbia alcuna intenzione di lasciare Londra e che vuole utilizzare la prossima stagione come quella del riscatto, come quella che lo consacri e gli permetta di riconquistare la nazionale dopo aver saltato i mondiali in Russia. Attenzione, però, perchè il Milan, oltre a poter contare su un possibile e conveniente scambio con Donnarumma (dal momento che il Chelsea è rimasto senza portiere), può far leva sulla volontà di Sarri di avere Higuain, preferito di gran lunga a Morata dall'ex tecnico del Napoli.

Altra occasione

Il Chelsea non sembra propenso al 100% a lasciar partire un calciatore classe 1992 sul quale ha investito molto, non senza avergli dato almeno un'altra possibilità, motivo per il quale il Milan potrebbe concentrare ora i suoi sforzi per arrivare a Gonzalo Higuain che la Juventus, invece, cederebbe volentieri dopo l'esborso per Cristiano Ronaldo ed i posti ormai ridotti in squadra per il centravanti sudamericano, attirato molto dalla sfida milanista e dalla possibilità di dimostrare ancora di fare la differenza in serie A diventando il simbolo della riscossa rossonera. La volontà di Sarri di avere il bomber bianconero, però, potrebbe convincere i britannici ad accontentarlo e a quel punto la strada del Milan verso Morata sarebbe più spianata L'impressione è che, in un modo o nell'altro, il Milan farebbe certamente un affare in grado di rilanciarlo fortemente dopo le illusioni disilluse nella scorsa stagione.