15 dicembre 2019
Aggiornato 08:00

Dovizioso fregato dal traffico: «Ma domani in gara...»

La migliore delle Ducati in qualifica è quella di Danilo Petrucci, terzo. Desmodovi inferiore alle attese, solo quinto: «Ma sono pronto, ho un ottimo passo»

Andrea Dovizioso in sella alla Ducati nelle qualifiche in Qatar
Andrea Dovizioso in sella alla Ducati nelle qualifiche in Qatar Ducati

DOHA – Nella prima griglia di partenza della stagione, la miglior Ducati è quella satellite. Sul Losail International Circuit Danilo Petrucci continua ad essere velocissimo e dopo il secondo posto delle prove libere del venerdì chiude al terzo posto le qualifiche conquistando la prima fila al debutto stagionale, la quarta in carriera. Petrux va forte anche nel terzo turno di prove libere condizionate dal vento e nelle quali nessuno è riuscito a migliorare il tempo della seconda sessione. Il passo gara è eccellente nel quarto turno e nelle qualifiche il pilota italiano spinge fortissimo nel secondo tentativo chiudendo a soli cinque millesimi dal secondo posto di Marquez e a due decimi dalla pole di Zarco. «È il miglior modo per iniziare la stagione – esulta il ternano – Anche perché domani saranno molto importanti i primi giri. Credo che ci saranno tanti piloti che vorranno guadagnare posizioni per questo sarà determinante partire bene ed evitare la bagarre. Saremo in tanti a lottare per il podio ma io ho tanta fiducia. Il passo è buono, il feeling è eccellente. Sono pronto per questa grande domenica».

Dovizioso punta sul passo
Andrea Dovizioso partirà dalla seconda fila: il pilota italiano della Ducati, che aveva chiuso al primo posto la classifica combinata delle prove valide per l’accesso in qualifica, ha preso parte direttamente alla fase finale delle qualifiche ed ha ottenuto il quinto tempo in 1:54.074, che gli è valso la partenza in seconda fila per la gara di domani. «Oggi abbiamo trovato delle condizioni particolari, perché c’era tanto vento e anche molta polvere in pista, e quindi non era una situazione ottimale come quella dei test e di ieri – spiega Desmodovi – Dato comunque che possiamo trovare queste condizioni anche domani in gara, abbiamo lavorato in quest’ottica e il mio feeling continua ad essere molto buono. In qualifica, quando ho montato la seconda gomma, mi sono trovato in mezzo al traffico, ho rallentato e non sono riuscito a preparare bene il mio giro veloce. La quinta posizione in griglia comunque non è male e credo che siamo pronti per la gara perché abbiamo un ottimo passo». Jorge Lorenzo, quarto al termine delle tre sessioni di prove, in qualifica ha migliorato di quattro decimi il proprio crono, ed ha ottenuto il nono tempo e la terza fila in 1:54.431. «Non è stato un giorno molto positivo per me e domani, per essere competitivi in gara, dovremo migliorare molto – racconta Por Fuera – Le ho provate tutte e credo di aver ottenuto anche un buon tempo, però abbiamo avuto qualche inconveniente tecnico di troppo e non siamo riusciti a sfruttare appieno il potenziale della moto a causa di questi contrattempi. Nel warm up di domani pomeriggio cercheremo di fare alcune modifiche che ci aiutino a migliorare il mio feeling per la gara».