19 settembre 2018
Aggiornato 07:01

La Ferrari strappa l'esperto ingegnere Mekies alla Federazione

Fino ad oggi era stato vicedirettore di gara in Formula 1, dal prossimo settembre sarà alle dipendenze del direttore tecnico della Rossa, Mattia Binotto
Laurent Mekies con Daniel Ricciardo ai tempi in cui lavorava alla Toro Rosso
Laurent Mekies con Daniel Ricciardo ai tempi in cui lavorava alla Toro Rosso (Red Bull)

MARANELLO – Un altro pezzo pregiato va ad arricchire la squadra di eccellenze della Ferrari: si tratta del 40enne francese Laurent Mekies, che la Rossa di Maranello ha strappato nientemeno che ai quadri dirigenziali della Federazione internazionale dell'automobile, per assegnarlo al reparto tecnico alle dirette dipendenze del dt Mattia Binotto. Il contratto del transalpino è già stato firmato e ufficializzato, anche se il suo approdo al Cavallino rampante sarà rimandato di qualche mese, al prossimo autunno, dunque verso la conclusione del Mondiale 2018 di Formula 1 che si appresta ad iniziare.

Porte girevoli
In precedenza l'ingegnere di Tours aveva già lavorato in Italia, a Faenza dove era stato ingegnere capo. Negli ultimi tre anni Laurent Mekies era stato direttore per la sicurezza alla Fia, un ruolo che comprendeva anche le responsabilità di tutte le questioni mediche nei campionati automobilistici del mondo ma anche delle attività di omologazione, ricerca e sviluppo dei mezzi destinati sia alla pista che alla strada. All'inizio del 2017, a questi già vasti compiti si erano uniti anche quello di vicedirettore di gara in Formula 1, che lo ha visto lavorare per tutto lo scorso campionato al fianco di Charlie Whiting, in particolare per le questioni sportive. A seguito dell'ingaggio annunciato da parte della Ferrari, la Federazione ha subito reagito sollevando Mekies da qualsiasi coinvolgimento in Formula 1, con effetto immediato, mentre la sua posizione di direttore per la sicurezza rimarrà in vigore fino al suo passaggio a Maranello, previsto per il prossimo 20 settembre.