17 giugno 2019
Aggiornato 09:30
MotoGP

Chi si rivede: la vecchia conoscenza torna in sella a una MotoGP

Toni Elias, ex iridato Moto2 e vincitore di un GP nella classe regina, sarà premiato con un test sulla Suzuki 2017 per il suo trionfo nel campionato MotoAmerica

Toni Elias ai tempi in cui correva in MotoGP con la Honda Lcr
Toni Elias ai tempi in cui correva in MotoGP con la Honda Lcr ( ANSA )

ROMA – A volte ritornano. Una vecchia conoscenza del Motomondiale, Toni Elias, campione del mondo di Moto2 nel 2010 e con alle spalle in tutto sei stagioni e qualche altra partecipazione sporadica in MotoGP (con tanto di vittoria nel Gran Premio di Estoril 2006), tornerà in sella ad una moto della classe regina. Accadrà il 25 e 26 gennaio prossimi, in occasione della due giorni di test privati a Sepang che precederanno l'inizio del primo test ufficiale pre-campionato in programma, sulla stessa pista malese, a partire dal 28. In quella sede, infatti, la Suzuki ha deciso di premiare alcuni tra i suoi piloti ufficiali, vincitori di campionati nella passata stagione, con la possibilità di provare la sua Gsx-Rr in versione 2017.

Gli altri protagonisti
Il 34enne catalano si è guadagnato l'ambita chance grazie al titolo conquistato, al secondo tentativo, nel campionato americano di Superbike MotoAmerica, e al suo fianco lo stesso premio verrà garantito anche a Michael Dunlop, trionfatore nel Tourist Trophy all'isola di Man, e a Josh Waters, campione in carica della Superbike australiana. Per questi ultimi si tratterà della prima volta assoluta alla guida di una MotoGP, mentre ad Elias questo privilegio non toccava dal 2015, quando fu scelto come supplente provvisorio di Claudio Corti sulla Yamaha del team Forward. Durante lo stesso test saranno impegnati anche i collaudatori di molte squadre: Casey Stoner con la Ducati, Stefan Bradl con la Honda, Mika Kallio con la Ktm e Sylvain Guintoli con la stessa Suzuki, ma in versione 2018. Bentornato, Toni!