20 ottobre 2018
Aggiornato 14:31

Kovacic: l’Italia torna nel suo destino

Il croato del Real Madrid potrebbe lasciare la Spagna a giugno e riabbracciare la serie A dopo diversi tentativi andati a vuoto
Mateo Kovacic, centrocampista croato del Real Madrid
Mateo Kovacic, centrocampista croato del Real Madrid (ANSA)

MADRID - Il ritorno di Mateo Kovacic in Italia potrebbe stavolta davvero concretizzarsi dopo almeno due anni di tentativi abbozzati e mal riusciti e dopo la poco felice esperienza all’Inter. Il centrocampista croato continua a non riuscire ad imporsi completamente nel Real Madrid, chiuso dalla linea mediana titolare schierata da Zidane e con poche possibilità di mettersi concretamente in mostra. Finora la formazione spagnola ha sempre considerato Kovacic incedibile, nonostante le richieste di diversi club europei, ma stavolta la situazione potrebbe cambiare, soprattutto se il calciatore dovesse forzare la mano e chiedere la cessione esplicitamente.

Destinazione italiana

Sull’ex interista c’è il concreto e reale interesse di almeno tre società della serie A: in primis il Milan che già nelle ultime due edizioni estive del calciomercato aveva cercato con insistenza il croato senza venire a capo di nulla a causa dell’elevata considerazione economica del Real Madrid; i rossoneri a luglio potrebbero ripresentarsi con una nuova offerta e riportare a Milano un centrocampista che garantirebbe qualità e quantità, oltre ad avere fame di riscossa e desiderio di rimettersi in pista da protagonista dopo gli anni in chiaroscuro a Madrid. Interesse anche per la Roma che probabilmente perderà almeno uno fra Nainggolan e Strootman, oltre a ritrovarsi con un De Rossi ormai trentacinquenne e con un fisico usurato. Da non trascurare, infine, neanche l’ipotesi Juventus, coi bianconeri sempre all’erta quando si tratta di occasioni ed esuberi dai grandi club europei e che rischia di ritrovarsi a luglio senza Khedira (attirato dalle sirene statunitensi) e con la necessità di rinnovare il reparto centrale del campo. Difficile che qualcuna di queste operazioni vada in porto a gennaio, ma la prossima estate con ogni probabilità Kovacic sarà pronto a tentare la sua seconda avventura italiana.