Calcio | Nazionale

Milan: ora è ufficiale la ragione del rendimento insufficiente di Biglia

È diventato nel breve volgere di un paio di settimane il capro espiatorio della tifoseria rossonera, eppure il regista argentino ha più di una giustificazione per un rendimento oggettivamente non all’altezza delle aspettative. Ragioni tattiche ma soprattutto fisiche, come confermato dal dottor Mazzoni nel consueto briefing settimanale sugli infortunati.

Lucas Biglia contrastato da Nainggolan
Lucas Biglia contrastato da Nainggolan (ANSA)

MILANO - Chi è solito seguirmi nei miei quotidiani deliri di onniscenza calcistica sulle pagine del diariodelweb.it me ne darà atto: sono giorni e giorni che cerco di difendere a spada tratta Lucas Biglia dagli insulti a volte perfino ingenerosi dei tifosi rossoneri. Le motivazione che via via mi sono trovato ad addurre a parziale giustificazione di un rendimento oggettivamente insufficiente del centrocampista argentino sono state sia di carattere tattico (la squadra manca della benchè minima idea di gioco e in questi casi il primo a risentirne è il regista chiamato a creare dal nulla degli schemi di gioco che non esistono), ma soprattutto di natura fisica.

Biglia ko
Adesso, dopo aver cercato di far capire agli incattiviti tifosi del Milan che nelle ultime due partite Biglia è stato costretto a scendere in campo in condizioni fisiche precarie, con la conseguenza di infilare prestazioni ben al di sotto dei suoi standard, è arrivata la conferma ufficiale dello staff medico rossonero. Come ogni martedì, ci ha pensato il dottor Mazzoni a fare il punto sugli infortunati e le notizie più preoccupanti sono arrivate proprio dall’ex laziale: «Lucas ha un'infiammazione al tendine rotuleo sinistro. È già un po' che questo tendine gli dava fastidio e dolore, ma lui da grande professionista qual è, ha dato sempre disponibilità. Adesso, però, il dolore e il livello dell'infiammazione è aumentato e quindi abbiamo deciso di fermarlo e prenderci un po' di tempo per curare questo tendine».
Personalmente mi auguro che questo possa bastare a placare l’istinto forcaiolo di alcuni tifosi del Milan, pronti già ad impalare sulla pubblica piazza Lucas Biglia ed immolarlo come fosse lui l’origine occulta di tutti i mali rossoneri. 

Ok Calabria e Jack
Notizie più rassicuranti invece per quanto riguarda gli altri due infortunati di Milanello, Calabria e Bonaventura. Per quanto riguarda il terzino, «Ha avuto un trauma cranico e cervicale, per fortuna senza perdita di conoscenza. Gli esami al pronto soccorso sono stati subito tranquillizzanti, così come i controlli a distanza. Sta molto meglio, ma tutte le volte che c'è un trauma cranico c'è un protocollo molto rigido da mantenere e quindi vediamo giorno dopo giorno come migliora e ci renderemo conto quando esattamente potrà tornare ad essere a disposizione. Al momento è prematuro dirlo». Bonaventura invece «Ha avuto una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra. Sta procedendo senza problemi il protocollo riabilitativo. Speriamo di averlo a disposizione per la prima partita dopo la sosta».