17 ottobre 2019
Aggiornato 23:30

Tra il Milan e il trio Napoli, Inter e Lazio una semplice differenza

Il lusinghiero percorso delle tre squadre, tra le più apprezzate in questo iniziale scorcio di campionato, mette in evidenze una caratteristica che manca al Milan di Montella: poter contare su una formazione titolare chiara, al netto di infortuni, squalifiche e mini turnover. I risultati si vedono sul campo…

Una delle tante formazioni scelte da Montella dall'inizio della stagione
Una delle tante formazioni scelte da Montella dall'inizio della stagione ANSA

MILANO - Napoli, Inter, Lazio: cos’hanno in comune queste squadre, oltre al fatto di rappresentare tre delle realtà più interessanti del campionato di serie A? Il fatto che Sarri, Spalletti e Inzaghi hanno scelto una formazione tipo e, a parte infortuni, squalifiche o mini turnover in coppa, è sempre agli undici eletti scelti ad inizio stagione che finiscono per affidarsi in occasione delle partite più importanti.

Formazione base
Se guardiamo in casa Milan, la differenza è abissale. Qualcuno, ad oggi, è in grado di recitare la formazione base della squadra di Montella? Impossibile, perchè il tecnico campano continua a ruotare uomini e schemi nella confusione più totale, sua e dei calciatori rossoneri, in un disperato tentativo di azzeccare la combinazione giusta, il jackpot vincente in grado di sbancare la slot machine milanista.

Tutti sotto esame
Impensabile però che una squadra nata con ambizioni importanti, grazie anche ad un mercato sontuoso possa vivacchiare in questo modo. Impensabile che una proprietà che ha investito 230 milioni in estate per acquistare 11 calciatori nuovi possa accettare passivamente questa specie di gioco a mosca cieca, questa manovra a tentoni dell’allenatore ancora alla disperata ricerca dell’alchimia giusta. Dopo quattro mesi di lavoro è arrivato il momento dei primi bilanci e tutti, dai dirigenti allo staff tecnico e tutti i calciatori, sono sotto esame, sotto la lente d’ingrandimento inquisitoria di una tifoseria sempre più esasperata. Sarà il caso di darsi una mossa a Milanello, perchè così non è più possibile andare avanti.