9 dicembre 2019
Aggiornato 22:30

Aprilia ancora nei primi 10: ma il piazzamento sta stretto

Aleix Espargaro conquista la settima posizione a Motegi: ancora una solida top ten per la casa di Noale, che conquista punti iridati anche con il suo compagno di squadra Sam Lowes. Il responsabile corse Romano Albesiano: «Ci confermiamo stabilmente là davanti, ma ora l'obiettivo è migliorare in gara»

Aleix Espargaro in lotta con Valentino Rossi a Motegi
Aleix Espargaro in lotta con Valentino Rossi a Motegi

MOTEGI – Aleix Espargaró ha portato la sua Aprilia RS-GP al settimo posto nel GP del Giappone corso a Motegi sotto una pioggia incessante. È un altro piazzamento che, dopo la gara di Aragon, conferma il rider Aprilia come una solida presenza nella top ten della MotoGP. «La settima posizione è un risultato buono ma il nostro potenziale era diverso, sinceramente sono deluso – ammette lo spagnolo – Dopo la velocità che abbiamo dimostrato in tutto il weekend le aspettative erano diverse. Purtroppo in gara non ho mai trovato il ritmo, ho avuto grossi problemi di acquaplaning che mi hanno fatto perdere terreno. Fatico a spiegarmelo, ho provato anche a cambiare mappa ma la situazione non è migliorata molto. Verso fine gara, quando ha smesso di piovere, sono riuscito a fare qualche buon giro avvicinandomi alle Suzuki, purtroppo la pioggia è ricominciata e mi sono dovuto accontentare. In queste ultime gare voglio provare a entrare nella top-10 della classifica piloti».

Ancora tra i primi
Dopo due giorni di prove e qualifiche da protagonista, sempre nei primi cinque, Aleix è scattato bene dalla seconda fila ma qualche difficoltà con l’acquaplaning, sin da inizio gara, gli ha fatto perdere il contatto dai primissimi. Con l’andare dei giri Aleix ha trovato il suo ritmo e nelle ultime fasi ha difeso il suo bel piazzamento andando a superare Zarco che era scattato dalla pole. «Quello di Aleix è un altro piazzamento che ci conferma stabilmente nei primi dieci della MotoGP – commenta il responsabile corse della casa di Noale, Romano Albesiano – È stato un weekend molto positivo, nel quale abbiamo dimostrato grande competitività sia in condizioni di vero bagnato sia in situazioni di misto asciutto e umido che in passato ci avevano tanto penalizzato e anche questo è un segno molto importante di crescita. In prova siamo andati molto meglio che in gara e questo indica che dobbiamo migliorarci nella gestione della corsa, per confermare la domenica quanto di buono riusciamo a fare in prova e ora anche in qualifica. Bella anche la gara di Sam che in queste condizioni sa esprimersi molto bene e ha saputo andare a punti». Gli fa eco il team manager Fausto Gresini: «Aleix è stato bravissimo, possiamo essere soddisfatti e oggi anche Sam ha dimostrato valore sul bagnato. Certo, abbiamo fatto tutto il weekend nei primissimi ma un piazzamento come questo va considerato positivo, perché è ancora una top ten e perché il nostro obiettivo qui era quello di consolidare il bel risultato posto di Aragon e siamo stati in linea con questo target. È vero che in gara non abbiamo ripetuto la prestazione straordinaria di prove e qualifiche ma abbiamo avuto uno spinning che non avevamo accusato neppure nel warm up ma, anche oggi, abbiamo battagliato con fior di avversari mettendocene dietro diversi».

Anche Lowes a punti
Buona gara anche per Sam Lowes che in condizioni estreme ha saputo trovare il suo passo superando diversi avversari, risalendo dalla 24esima piazza del primo passaggio per chiudere al 13° posto: «Nei primi giri ho faticato a mandare in temperatura le gomme e i freni, a causa della tanta acqua. Una volta trovato il mio ritmo sono riuscito a fare una bella gara, ho sorpassato molti piloti divertendomi a guidare. Con tre weekend ravvicinati è importante partire con il piede giusto, ci sono riuscito accumulando anche una grande esperienza in condizioni così difficili. Mi ero avvicinato molto a Pol Espargaro in undicesima posizione, forse non sarei riuscito a sorpassarlo perchè mancavano ormai poche curve al traguardo ma la moto ha avuto un problema del quale verificheremo le cause. Ho perso una posizione ma sono comunque soddisfatto di come ho guidato in tutto il weekend, sono andato a punti e soprattutto ho combattuto fino all'ultimo giro».

Sam Lowes in azione nel Gran Premio del Giappone
Sam Lowes in azione nel Gran Premio del Giappone (Aprilia)