7 ottobre 2022
Aggiornato 02:00
MotoGP | Gran Premio di Aragona

Aprilia vola sul bagnato: due moto nei primi dieci

Aleix Espargaro e Sam Lowes si fanno vedere in una prima giornata di prove libere interlocutoria al Motorland, perché segnata dal meteo incerto. Domani il meteo prevede pista asciutta, ma l'obiettivo dei due portacolori della casa di Noale resta quello di entrare nella fase finale delle qualifiche

ALCANIZ – Leggera e dispettosa la pioggia è caduta a pochi minuti dal via delle due sessioni di prove del venerdì ad Aragón. La pista spagnola non si è allagata ma lo stato dell’asfalto ha reso impossibile l’uso di gomme e assetti da asciutto. In queste condizioni incerte e insidiose i portacolori Aprilia si sono fatti notare chiudendo entrambi nella top ten, nella combinata delle due sessioni. Sam Lowes ha finito con un bel settimo posto in 2:00.585, confermando la sua abilità in questi frangenti. «Credo che il test di Valencia ci abbia aiutato, siamo riusciti a sfruttare alcune soluzione specialmente per quanto riguarda le strategie elettroniche – spiega il pilota inglese – Oggi in condizioni particolari sono stato veloce senza commettere errori, è bello poter dimostrare del potenziale anche se preferisco farlo con pista asciutta. Domani mattina molti spingeranno per entrare direttamente alla fase finale delle qualifiche, un risultato che non mi dispiacerebbe ma mi concentrerò sulla preparazione della gara. Sarà la mia prima volta con la MotoGP qui ad Aragón, una pista che mi piace molto, quindi lavorare pensando a domenica è la cosa più importante».

Espargaro gira meno
Aleix Espargaró nella seconda sessione di prove libere ha girato meno del compagno (sette giri contro undici) e ha finito nono col crono di 2:01.015. «Questa è una pista che mi piace molto e che si adatta bene alle qualità della RS-GP, quindi è stato un peccato non aver potuto sfruttare al meglio questa prima giornata – ammette lo spagnolo – Con la gomma da bagnato ma poca acqua in pista non è certo la condizione ideale ma siamo riusciti ad essere abbastanza competitivi. Domani sarà complicato, avremo poco tempo per provare le gomme in vista della gara dove sarà cruciale fare una buona scelta, visto che si prevedono temperature molto elevate». Una bella prestazione complessiva per l’Aprilia che, unita alle sensazioni positive a seguito dei test svolti a Valencia a inizio settimana, rappresenta un buon inizio di weekend in terra di Aragona.