Calcio | Nazionale

Infermeria Milan: Conti tiene in ansia Montella

Notizie positive da Bonaventura e Romagnoli, ormai pienamente recuperati dai loro problemi fisici delle ultime settimane. Ancora fermo ai box invece Andrea Conti, in miglioramento ma ancora non perfettamente guarito dopo l’infortunio subito con la maglia della Nazionale.

Il terzino rossonero Conti non è ancora completamente ristabilito
Il terzino rossonero Conti non è ancora completamente ristabilito (ANSA)

MILANO - A 48 ore dall’esordio del Milan in Europa League sul terreno dell’Austria Vienna è tempo di fare la conta degli abili e arruolati. A tal proposito il medico sociale del club Stefano Mazzoni ha provveduto a fare il punto della situazione proprio in vista della delicata trasferta per i rossoneri.
Partiamo dalle buone notizie riguardanti i due vecchi infortunati, ormai pienamente ristabiliti: «Bonaventura era già a disposizione domenica, quindi ha recuperato dalla patologia. Anche Romagnoli sta bene, si sta allenando con regolarità».

Conti ancora fermo
Non altrettanto rassicuranti le condizioni di Andrea Conti, tornato acciaccato dalla trasferta in Nazionale a causa di una botta presa durante Italia-Israele e sicuramente fuori dalla lista dei convocati in vista della prima uscita del Milan in Europa League contro l'Austria Vienna: «Il ragazzo non è stato a disposizione - le parole del dotto Mazzoni - perchè ha riportato un trauma distorsivo alla caviglia destra che si era gonfiata parecchio nelle prime ore. Devo dire che dopo una settimana la situazione è migliorata, però non è ancora guarito. Bisogna monitorare la situazione giorno dopo giorno. Comunque è in miglioramento».
Nel complesso la situazione generale lascia ben sperare mister Montella: «Si, la condizione della squadra è buona, a parte Conti sono tutti a disposizione».