15 novembre 2018
Aggiornato 01:30

Tare chiude all’Inter: “Impossibile che prenda Keita”

Dopo la Juventus, anche i nerazzurri sembrano tagliati fuori nella corsa all’attaccante senegalese della Lazio. Restano il Milan e l’estero nel futuro della punta
Keita Balde, attaccante della Lazio e della nazionale senegalese
Keita Balde, attaccante della Lazio e della nazionale senegalese (ANSA)

ROMA - Ci ha pensato Igli Tare, direttore sportivo della Lazio, a fare chiarezza, o meglio, a fare ancora più confusione attorno al nome e al futuro di Keita Balde, attaccante laziale in scadenza di contratto a giugno 2018 e conteso dalle tre grandi d’Italia Inter, Juventus e Milan. La scorsa settimana si era tirata fuori la Juve, per bocca di Giuseppe Marotta che aveva escluso l’acquisto della punta africana, stavolta, quando sembrava che l’Inter fosse in vantaggio per arrivare al calciatore, è stato Tare a dire qualcosa di significativo a riguardo: «Non ho mai cenato con Sabatini - assicura l’ex centravanti albanese - e l’operazione Keita-Inter mi sembra impossibile, non ci sono le condizioni affinchè il nostro giocatore sia acquistato dalla società nerazzurra. Resta l’ipotesi estero per lui, o magari altro». Ecco, magari altro, ovvero il Milan che sornione e all’apparenza sonnacchioso è invece altamente vigile sulla questione legata a Keita che se non si accordasse con l’Inter e non finisse a Montecarlo, potrebbe davvero accettare la corte di Fassone e andare a rinforzare l’attacco di un Milan che dopo una valanga di blitz e acquisti in serie, stavolta prova a sbucare in contropiede.