26 ottobre 2020
Aggiornato 13:30
Miglior qualifica per la casa di Noale a Barcellona

Un'Aprilia inaspettata: per la prima volta Espargaro la porta in seconda fila

Quinto tempo per il pilota spagnolo sulla pista di casa: una grande prestazione che lo conferma veloce anche in ottica gara. «La qualifica è stata molto tirata e sono felice – sorride lui – Il risultato è fantastico, sono motivato e positivo e mi aspetto una bella domenica»

BARCELLONA – Nel secondo giorno di prove a Barcellona, Aprilia ha confermato la continua crescita nelle prestazioni della RS-GP. Un weekend fino ad ora estremamente positivo culminato con la qualifica di oggi, che ha visto Aleix Espargaró conquistare la seconda fila sullo schieramento con il quinto miglior tempo. Il pilota spagnolo si era già messo in evidenza nella terza sessione di prove libere, chiuse al quarto posto, e nel quarto dove in configurazione gara ha ottenuto la sesta piazza. Questo risultato è il migliore in qualifica per Aprilia dal ritorno in MotoGP. «Sono felice, specialmente del feeling che ho con la moto in previsione gara – esulta il pilota di casa – La qualifica è stata molto tirata, mi aspettavo qualcosa in più con la gomma morbida ma in entrambi i giri veloci ho perso qualche decimo nel primo settore. In ogni caso la quinta posizione è fantastica, ci renderà sicuramente la vita più facile in gara. Ho un bel passo, su questa pista con poca aderenza potrebbe succedere di tutto. Sono motivato e positivo, mi aspetto una bella domenica». La fiducia nel box dell'Aprilia deriva soprattutto dai buoni riscontri raccolti in ottica gara. La pista catalana offre poco grip, e le alte temperature dell'asfalto condizioneranno la gestione dei 25 giri previsti domani. In questo senso, Aleix ed il suo team hanno lavorato bene, mostrando un passo incoraggiante che li candida a protagonisti della gara spagnola.

Lowes rallentato
Giornata sfortunata per Sam Lowes, alle prese con qualche inconveniente tecnico che ne ha condizionato le prove libere e la qualifica. Il rookie inglese si deve accontentare della settima fila, nonostante la buona costanza dimostrata con gomme usate. «È un peccato, abbiamo avuto davvero tanti problemi oggi – commenta Lowes – Dispiace perché ieri è stato il mio giorno migliore in MotoGP, mentre oggi non sono riuscito a girare nella terza sessione di prove libere e in qualifica per qualche inconveniente tecnico. In questo momento avrei bisogno di rimanere in pista il più possibile, sto facendo dei progressi e a dire il vero per quanto riguarda il passo gara la situazione è abbastanza buona».