7 dicembre 2021
Aggiornato 03:30
Calciomercato Milan

Milan, i tifosi hanno scelto: il sogno è Belotti

Dopo anni di stenti e di occasioni perse in sede di mercato, l’arrivo della cordata cinese ha dato una sferzata di nuove speranze a tutto l’ambiente rossonero. E i tifosi il loro colpo a effetto lo hanno scelto: tutti vogliono il “Gallo” Belotti.

Milano – Porte girevoli nell’attacco rossonero. Note, ripetitive, le voci di partenza attorno a Bacca. Tra il Milan e il colombiano è finita; al momento però più che Morata, Aubameyang, Dzeko e Kalinic - ovvero i nomi degli attaccanti che in maniera più insistente circolano nell’ambiente rossonero - il vero sogno è l’italiano Andrea Belotti. In forza al Torino, l’attaccante è attualmente secondo proprio al solo Dzeko nella classifica marcatori, con 25 gol.

Tifosi mobilitati

Incredibile come sui tanti prospetti circolati in queste ore, solo sul giocatore del Torino i sostenitori del Diavolo si sono schierati in maniera del tutto esplicita. Nel periodo dei social come quello attuale inoltre, il pensiero di un intero popolo è ancora più facilmente trasmissibile. Incredibile infatti il boom attorno all’hashtag «Belottimilan»,  con dei numeri impressionanti sotto le foto dei profili di Belotti e non solo. Di certo è che i tifosi rossoneri hanno fatto la loro scelta.

Affare fattibile?

Ora, a prescindere dai sogni, bisogna tenere in considerazione diversi aspetti relativi alla fattibilità dell’operazione. Il primo è negativo: il Milan non si è ancora concretamente e ufficialmente mosso sul calciatore. Il motivo? Semplice; la clausola rescissoria sul contratto del Gallo. Cairo ha pensato bene, nell’ultimo rinnovo concomitante con il periodo del passaggio di Higuain alla Juve, di inserire questa clausola rescissoria da 100 milioni di Euro presentabile però solo da società straniere. Al momento fuori dai confini nazionali nessun particolare rumor, ma di sicuro Cairo non venderà in Italia a meno di questa cifra. Aspetti di natura positiva? Le volontà del bomber. Belotti è milanista sin da bambino, lo si sa dalle sue foto, ma anche dalle sue parole; è cresciuto con l’idolo Shevchenko. Qualora si aprisse la possibilità, siamo sicuri che Andrea non andrebbe a spingere per accasarsi all’ombra della Madonnina, sponda rossonera? Si preannuncia un’estate lunghissima, fatta di sogni e speranze, si spera finalmente realizzabili.