7 dicembre 2019
Aggiornato 23:30

Un altro pilota spagnolo cade e si infortuna: Hector Barbera

Dopo Tito Rabat e Marc Marquez, tocca al 30enne satellite Ducati la sfortuna di scivolare, durante un allenamento in moto, fratturandosi la clavicola. Oggi sarà sottoposto a intervento chirurgico, in dubbio la sua presenza al primo GP

Hector Barbera ai box del team Reale Esponsorama
Hector Barbera ai box del team Reale Esponsorama Michelin

ROMA – Un altro pilota spagnolo si infortuna in questo inverno pre-campionato: si tratta di Hector Barbera, che ieri, mentre si allenava con una moto 600 cc, è caduto fratturandosi la clavicola sinistra. Il 30enne, da quattro anni portacolori del team Reale Avintia, satellite Ducati, sarà sottoposto oggi a intervento chirurgico. Dalla rapidità del suo decorso post-operatorio dipenderà la sua presenza ai prossimi test in programma in Qatar dal 10 al 12 marzo, gli ultimi prima del via della stagione di MotoGP sempre sulla pista di Losail due settimane dopo. Barbera, all'ottava annata di presenza nella classe regina, dopo aver avuto la possibilità di correre con la Desmosedici GP con i colori del team ufficiale nella passata stagione, come sostituto di Andrea Iannone (all'epoca lui infortunato) in due Gran Premi, è uno dei tre piloti che avrà la possibilità di portare in gara la stessa moto per tutto il 2017 (insieme a Scott Redding della Pramac e Alvaro Bautista dell'Aspar): nelle prime due tornate di prove a Phillip Island e Sepang si è piazzato al sedicesimo posto in entrambe le occasioni. Ora questo contrattempo complicherà indubbiamente il suo inizio d'anno, così come è accaduto nelle scorse settimane anche ad altri due suoi colleghi, nonché connazionali: Tito Rabat, caduto durante i test di Sepang, e Marc Marquez, durante le prove private a Jerez de la Frontera dislocandosi la spalla.