24 agosto 2019
Aggiornato 13:30

Milan, assalto a Kessie

Il centrocampista ivoriano dell’Atalanta, inseguito anche dalla Roma, potrebbe essere uno dei primi colpi della nuova società rossonera

MILANO - La proprietà cinese che entro marzo dovrebbe acquisire la quasi totalità delle quote societarie del Milan non si è ancora insediata in seno al club milanese ma sta già lavorando sottotraccia per rinforzare l’organico a disposizione di Vincenzo Montella in vista della stagione 2017-2018. Individuato in Marco Fassone il nuovo amministratore delegato e in Massimiliano Mirabelli il direttore sportivo, la Sino Europe Sports (ovvero il consorzio che rappresenta la proprietà cinese) ha delegato i due dirigenti per lavorare sul mercato, scegliendo assieme all’allenatore i profili giusti per il Milan del futuro. Uno degli elementi che potrebbero sbarcare a Milanello la prossima estate è Franck Kessie, protagonista con l’Atalanta ed autore anche di 6 reti alla sua prima stagione in serie A.

Primo colpo?

 Vent’anni, nazionale della Costa d’Avorio, Kessie ha stupito tutti per qualità tecniche (è anche il rigorista atalantino), duttilità tattica e personalità. In patria lo accostano come caratteristiche a Yaya Tourè, mentre Gasperini, tecnico dei bergamaschi, lo ha paragonato a Pogba e si è pesantemente opposto alla sua cessione a gennaio. Già, perché sembrava già tutto fatto con la Roma, ma il tecnico nerazzurro ha detto no, la partenza di Gagliardini (peraltro anch’esso inseguito dal Milan prima di finire all’Inter) era più che sufficiente. A giugno, però, Kessie lascerà sicuramente Bergamo e sarà uno dei pezzi pregiati del calciomercato estivo con la Roma in pole position e forte di un accordo sulla parola già stabilito con i dirigenti atalantini, ma col Milan in rimonta, convinto di poter sorpassare i giallorossi grazie agli ottimi rapporti fra Mirabelli ed il procuratore del centrocampista africano, un fattore da non tralasciare così come quello relativo alla disponibilità economica che i rossoneri avranno nella prossima finestra di mercato e che permetterebbe a Fassone e Mirabelli di sedersi al tavolo delle trattative con argomenti concreti anche dal punto di vista monetario. Kessie piace molto alla dirigenza futura milanista, pronta a presentare l’ivoriano come primo colpo del nuovo Milan cinese.