4 aprile 2020
Aggiornato 04:00
Giovedì 19 gennaio il lancio della M1

Yamaha cambia il look della moto di Valentino Rossi e Maverick Vinales

Di pari passo con il suo sponsor principale, la compagnia telefonica spagnola Movistar, anche il team di Iwata modifica la sua livrea: via il blu scuro, al suo posto azzurro e verde. Un modo per segnalare, anche visivamente, il rinnovamento della squadra

L'immagine di anteprima del lancio della nuova M1
L'immagine di anteprima del lancio della nuova M1 Yamaha

ROMA – Per ora l'unica immagine ufficiale è quella con cui lo stesso team Yamaha anticipa, sui social network e sul sito ufficiale, la presentazione del nuovo modello della sua M1, in programma giovedì 19 gennaio. Eppure, in questa illustrazione, tanto le livree delle moto quanto le tute dei piloti sono state accuratamente occultate, in modo da svelarne solo le forme, ma non i colori. E dietro a questa scelta di marketing, che ha l'ovvio obiettivo di mantenere il segreto e dunque aumentare l'aspettativa degli appassionati, si nasconde del resto un motivo ben preciso: la squadra di Iwata cambierà profondamente il proprio look rispetto a quello a cui eravamo abituati nelle scorse stagioni.

Lo sponsor cambia logo
Il 2017 rappresenta infatti una sorta di anno zero per la squadra, non solo per la sostituzione del suo storico campione Jorge Lorenzo con il promettente 21enne Maverick Vinales, ma soprattutto per la fame di riscatto che la anima dopo le sconfitte patite negli ultimi dodici mesi dalla rivale Honda. Dunque, quale modo migliore per segnare, anche visivamente, questo rinnovamento, se non un design totalmente inedito? La richiesta è arrivata direttamente dallo sponsor principale, la compagnia telefonica spagnola Movistar, che presterà nuovamente al team il suo quartier generale, il Distrito Telefonica di Madrid, per la cerimonia di lancio. Nel novembre scorso, infatti, l'azienda ha annunciato una completa revisione e semplificazione della sua immagine, a partire dal logo. E la nuova livrea della Yamaha seguirà esattamente le direttive del marchio che la finanzia: via il blu scuro, spazio all'azzurro e al verde, con la classica lettera M, in bianco, piazzata proprio al centro della carena. È il sito iberico Super7moto a rivelare che aspetto potrebbe avere la moto con cui correrà questo Mondiale Valentino Rossi.

La mano di Rossi
E proprio il Dottore ha giocato un ruolo per nulla marginale nel decidere il nuovo vestito del suo mezzo. Oltre ad esserne pilota, infatti, il fenomeno di Tavullia cura anche il merchandising della sua Yamaha tramite l'azienda Vr46, che già svolge lo stesso lavoro anche per molti piloti suoi avversari. Il contratto di licenza siglato l'anno scorso prevedeva insomma che fossero proprio gli uomini di Vale a decidere il disegno di magliette, polo e cappellini che saranno indossati da tutti i componenti della scuderia. Per scoprirne tutti i dettagli occorrerà attendere fino a giovedì. Quando, oltre alla livrea, verrà svelata anche l'attesissima moto, rinnovata profondamente sia nel telaio che nel motore, per risolvere i problemi che l'avevano frenata lo scorso anno e colmare il distacco dai campioni del mondo uscenti. Perché la M1 potrà essere anche bella quanto vuole, ma ai tifosi interessa certamente di più che sia vincente.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal