20 febbraio 2019
Aggiornato 08:30

Bacca ko, ma ad Empoli potrebbe non giocare nemmeno Lapadula

Secondo Sky Sport Montella ha in mente una soluzione alternativa all’ex punta del Pescara per sostituire il colombiano al centro dell’attacco

MILANO - Carlos Bacca ed un periodo veramente sfortunato: il centravanti colombiano non segna da sei partite, nel Milan balbetta e in nazionale ha pure perso il posto a beneficio del redivivo Falcao. L’ex attaccante del Siviglia si è immalinconito, lui vive per il gol e il gol non arriva, anzi, come se non bastasse, tanto perché al peggio non c’è mai fine, ora ci si è messo anche un problemino muscolare che gli farà quasi certamente saltare la trasferta di Empoli in programma sabato sera, portando a 7 partite il suo digiuno realizzativo. Montella, dunque, un vista della sfida in Toscana deve scegliere come comporre l’attacco rossonero: le soluzioni, secondo Peppe Di Stefano, inviato a Milanello per Sky Sport, sono tre: la prima è la più ovvia ma non la più scontata, ovvero lasciare Niang e Suso sugli esterni e piazzare lo scalpitante Lapadula come centravanti; ma l’ex pescarese è allo stage con la nazionale di Ventura e così Montella, nel frattempo, si sta facendo solleticare da un altro paio di idee: inserire Luiz Adriano al centro dell’attacco anziché Lapadula, oppure spostare Niang in mezzo ed avanzare Bonaventura come attaccante di sinistra con Suso confermatissimo a destra. Proprio quest’ultima opzione sembra la preferita in questo momento dal tecnico rossonero, affascinato dal Niang punta centrale ed oramai tranquillizzato dal rendimento di Suso a destra e di Bonaventura ovunque lo si metta. Attualmente, però, con Bacca ai box lasciare questo Lapadula affamato in panchina non sembra l’idea più saggia da mettere in atto.