21 ottobre 2019
Aggiornato 22:00

Usain Bolt pensa allo United: «Mourinho sa riconoscere il talento»

Il suo Manchester United continua a non entusiasmare e Usain Bolt dalle pagine dell’Equipe si offre scherzosamente all’allenatore dei Red Devils Josè Mourinho: «Mi piacerebbe giocare e vorrei avere una chance per vedere quanto valgo».

PARIGI - Usain Bolt si appresta al passo d'addio all'atletica leggera. Il 2017 sarà, presumibilmente, il suo ultimo anno che si concluderà con i mondiali di Londra. Ma il trentenne pluricampione olimpico non ha mai nascosto il desiderio di cimentarsi nel calcio professionistico. «Non ci ho rinunciato - ha detto a l'Equipe - è ancora possibile. E poi credo in Mourinho, sa riconoscere il talento e dirà 'Usain...».

Vorrei avere una chance
Al di là degli scherzi Bolt ci crede seriamente anche se non fosse lo United: «Cercheremo di organizzare una sorta di provino per vedere quali sono le mie capacità, se posso mettermi veramente alla prova. Non mi importa se in un grande club o in un campionato inferiore alla Premier League. Mi piacerebbe giocare e vorrei avere una chance per vedere quanto valgo e divertirmi. Spesso guardo gli altri giocare e mi dico: 'alcuni di loro non sono poi così bravi come me'».