11 dicembre 2019
Aggiornato 08:30

Iannone dà del filo da torcere a Rossi, poi cade: «Contento lo stesso»

Il Maniaco, al rientro in gara dopo quattro weekend di assenza, è protagonista di una bella battaglia con Valentino per la vittoria, prima di scivolare alla curva 9: «Ho rischiato, ma ho fatto comunque una grande gara»

Andrea Iannone in testa al GP nei primi giri
Andrea Iannone in testa al GP nei primi giri Ducati

SEPANG – Bello ma sfortunato il Gran Premio di Malesia per Andrea Iannone, che partiva in seconda fila. Il pilota di Vasto, che rientrava in gara dopo l’incidente di Misano, è passato al comando nel corso del secondo giro ed ha poi mantenuto la testa della gara fino al decimo passaggio. Iannone è poi stato superato da Rossi e, nel giro successivo, anche dal compagno di squadra Andrea Dovizioso ed è poi scivolato alla curva 9 ponendo fine alla sua buona prestazione. «È stata una gara molto bella, sono partito forte e aggressivo e ho subito ingaggiato una bella lotta con Rossi – spiega il Maniaco – Mi sono divertito veramente tanto e alla fine, anche se sono caduto, sono contento perché ho dato il massimo. Vista la mia posizione attuale nel campionato, ho fatto la mia gara senza pensare alla classifica e ho scelto di rischiare fino alla fine. Durante il weekend mi è mancato comunque qualcosa perché non siamo riusciti a migliorare la messa a punto della moto da ieri. Avevamo delle idee e speravamo che la gara sarebbe stata asciutta, ma non è andata così».