12 dicembre 2019
Aggiornato 23:00

Hamilton cannibale: pole e record della pista. Deludono le Ferrari

Il campione del mondo in carica stacca il giro più veloce di sempre a Sepang, relegando Nico Rosberg a quattro decimi. Seconda fila per le Red Bull, arrivate vicine a giocare un brutto scherzo al leader del Mondiale, terza per le Rosse

Lewis Hamilton in azione a Sepang
Lewis Hamilton in azione a Sepang Pirelli

SEPANG – Tutto facile per Lewis Hamilton: come da pronostici, il campione del mondo in carica centra la pole position nel Gran Premio di Malesia, con tanto di record del circuito, in 1:32.850. Il pilota anglo-caraibico ha annichilito la concorrenza del suo compagno di squadra, staccato di quattro decimi alla bandiera a scacchi, in tutte e tre le frazioni delle qualifiche: tanto che Nico Rosberg è stato costretto piuttosto a guardarsi dalla rimonta delle Red Bull alle sue spalle. Nell'ultima e decisiva parte delle prove, infatti, al termine del suo primo giro, compromesso da alcune imprecisioni nel primo intertempo, il leader del Mondiale era solo quinto, e solo nel tentativo finale è riuscito a riprendersi la prima fila. La seconda linea della griglia di partenza sarà monopolizzata dalle Lattine, con Max Verstappen davanti a Daniel Ricciardo, mentre le Ferrari si sono dovute accontentare della terza fila con Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen. Domani alle 9, ora italiana, il via della gara.