31 maggio 2020
Aggiornato 06:00
Sport e solidarietà

Rossi e Lorenzo, cimeli autografati all'asta per le vittime del terremoto

La Yamaha e i suoi due piloti aderiscono alle iniziative di beneficenza lanciate dalla MotoGP a favore dei terremotati del centro Italia, mettendo all'asta online due cupolini e un'intera moto con l'autografo dei campioni

Valentino Rossi a favore dei terremotati del centro Italia
Valentino Rossi a favore dei terremotati del centro Italia Yamaha

MISANO ADRIATICO – Due cupolini delle loro Yamaha M1, con tanto del loro autografo, e un'intera moto, modello R1, ma dipinta con l'inconfondibile livrea di gara numero 46. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo li metteranno all'asta online a partire da lunedì, per un periodo di quindici giorni, sulla piattaforma online CharityStars: il ricavato sarà devoluto in beneficenza a favore della ricostruzione dei paesi del centro Italia colpiti dal recente terremoto. Questa è l'iniziativa che la casa dei Diapason ha lanciato in occasione del Gran Premio di Misano di questo weekend, aderendo al programma KiSS lanciato dal circuito romagnolo insieme con la Federazione motociclistica internazionale, la Dorna, organizzatrice della MotoGP, e l'associazione dei team Irta. Il progetto prevede una serie di azioni dedicate a sensibilizzare gli appassionati di motociclismo verso temi di solidarietà ma anche di sostenibilità ambientale, come la raccolta differenziata dei rifiuti e la lotta allo spreco del cibo. I tifosi che assisteranno alla gara potranno condividere le loro esperienze in merito utilizzando un hashtag dedicato su Twitter, #kissmisano, oltre a quelli ufficiali del GP: #sanmarinoGP, #impossibilenonesserci e #theridersland.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal