7 dicembre 2021
Aggiornato 04:30
Dalla Superbike al Gran Premio di Gran Bretagna

Bradley Smith infortunato, a Silverstone lo sostituirà Alex Lowes

Il titolare del team Tech 3 cade nelle prove della 8 Ore di Oschersleben e si fa male al legamento del ginocchio. Dovrà saltare il suo GP di casa, ma darà l'opportunità per un inatteso debutto in MotoGP al suo connazionale

Alex Lowes in sella alla Yamaha del team Tech 3 con cui correrà a Silverstone
Alex Lowes in sella alla Yamaha del team Tech 3 con cui correrà a Silverstone Yamaha

ROMA – Quando si dice trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Quel test con la M1 del team Tech 3 che la Yamaha aveva organizzato come semplice premio per la sua vittoria nella superclassica giapponese della 8 Ore di Suzuka si è improvvisamente trasformato per Alex Lowes nel viatico per l'inatteso debutto in MotoGP. L'opportunità gli si è presentata per via dell'infortunio riportato dal pilota titolare della squadra satellite della casa dei Diapason, Bradley Smith, impegnato in un'altra gara di endurance, la 8 Ore di Oschersleben che chiudeva questo weekend il Mondiale di categoria. Nel corso delle prove libere, l'inglese (che a sua volta vinse a Suzuka un anno fa e che era stato chiamato in sella alla R1 per aiutare la Yamaha a vincere il titolo a squadre) si è toccato con un pilota più lento ed è caduto, infortunandosi il legamento del ginocchio destro. I medici lo hanno subito curato, ma dopo qualche giorno è arrivata la sentenza inappellabile: dovrà saltare il Gran Premio di Gran Bretagna. A quel punto, la scelta più logica del costruttore giapponese per sostituirlo è ricaduta proprio su Lowes, già portacolori del marchio (e dello sponsor Monster) nel Mondiale Superbike e che quella moto l'aveva appena provata nella giornata di prove post-gara a Brno, facendo segnare dopo soli quindici giri un tempo di tutto rispetto, a 2.6 secondi dal titolare Pol Espargaro (prima di cadere proprio sul finale). Dunque, per un idolo di casa costretto a saltare la gara a domicilio ce ne sarà un altro che proprio di fronte al suo pubblico farà la sua prima apparizione in carriera nella classe regina. Con qualche mese di anticipo sul fratello Sam Lowes, oggi impegnato in Moto2 ma già prescelto il prossimo anno come ufficiale Aprilia. «La prima cosa da dire è: Bradley, guarisci presto, spero che tornerai il prima possibile. Ma intanto grazie per avermi concesso di tenerti in caldo la sella», ha scherzato su Twitter Alex Lowes.