27 settembre 2021
Aggiornato 09:30
Calcio

Gattuso sul Milan: "Per uscire da questa situazione bisogna essere chiari"

L'ex campione rossonero consiglia la società milanista su come venir fuori dalla crisi che investe il club da quattro anni

PISA - E' l'uomo della settimana in Italia, almeno fino al 2-0 della nazionale sul Belgio nello splendido esordio azzurro agli Europei di Francia. Gennaro Gattuso ha riportato il Pisa in serie B dopo 7 anni di assenza ed un fallimento alle spalle e nonostante una non chiarissima situazione societaria, esattamente ciò che sta accadendo anche al Milan, il suo grande, vecchio amore, di cui Gattuso ha voluto parlare in maniera accorata e genuina, come è da sempre nel suo stile: "Soffro a vedere il Milan ridotto così - afferma l'ex calciatore calabrese - e spero che presto questa situazione complicata si possa risolvere. Berlusconi è stato il presidente migliore del mondo, ha preso il Milan in un'aula di tribunale e lo ha portato ad essere il club più titolato del pianeta. Ora le cose sono cambiate, quando c'ero io i problemi si risolvevano fra via Turati e lo spogliatoio di Milanello, ma sempre con una sola testa ed un unico obiettivo: compattarsi per vincere. Oggi non è più così e se si vuole venir fuori da questo pantano occorre essere chiari con la gente e con sè stessi: il Milan da 4-5 anni sbandiera proclami di una squadra giovane e italiana, ma poi i giovani li mette da parte, vedo molta confusione, anche nello spogliatoio non c'è rispetto delle regole e in campo poco carisma. Allenare il Milan? Un giorno magari, è il mio sogno, ma adesso devo fare ancora esperienza, ho tante cose da imparare». Parole d'amore di un grande leader storico del Milan, di qualcuno che ha vissuto epoche fantastiche e conseguito risultati eccezionali in rossonero; epoche ormai irripetibili perchè, come ribadito anche dall'ex numero 8 milanista, in società vige oggi il caos più totale: Silvio Berlusconi è impotente, Galliani arranca, Barbara Berlusconi non ha un ruolo ben definito. L'unica soluzione sarebbe un cambio di proprietà, l'offerta è anche arrivata ma si continua a tentennare. Perchè? Per le risposte, citofonare ad Arcore.