28 settembre 2020
Aggiornato 19:30
Prime qualifiche dell'anno in Qatar

Lorenzo batte Rossi: «Che soddisfazione!»

Al campione del mondo in carica la prima pole position del Mondiale 2016, e il record di partenze al palo che fino ad oggi apparteneva al Dottore. La lotta è stata dura, ammette: «Eravamo in quattro tutti molto vicini»

DOHA – È di Jorge Lorenzo la prima pole di stagione per il Gran Premio del Qatar di MotoGP in programma domani sul circuito di Losail. Il campione del mondo ha chiuso in 1:54.543. Prima fila completata dalla Honda di Marc Marquez (+ 0.091) e dalla Suzuki di Maverick Vinales (+ 0.095). La seconda fila si apre con la Ducati di Andrea Iannone giunta con 150 millesimi di ritardo. Quinto tempo per la seconda Yamaha di Valentino Rossi (+ 0.272). La top ten è completata da Dovizioso, Pedrosa, Barbera, Espargaro e Crutchlow.

Le voci dalla prima fila
Sessantaduesima pole position per Jorge Lorenzo che festeggia così il record di pole per un pilota scavalcando Valentino Rossi fermo a 61. «È una bella soddisfazione – dice – essere il pilota con il maggior numero di pole in soli dodici anni di carriera». Quanto alle qualifiche del Qatar aggiunge: «Eravamo quattro piloti tutti molto vicini. Quando ho montato il secondo pneumatico sono quasi caduto perché sentivo che non era pronto ma fortunatamente il tempo è bastato per fare la pole». Non è mancato un momento in cui si è 'beccato' con Rossi: «Per farlo passare mi sono spostato e sono andato quasi sul cordolo di una curva e lui non so perché se l'è presa. Certo non potevo andare sull'erba». Marc Marquez è soddisfatto: «Sono contento perché due settimana fa ero ad un secondo da Valentino e Lorenzo. Oggi sono soddisfatto del lavoro fatto. Abbiamo cambiato il motore ed ora va come la Yamaha. Abbiamo lavorato tanto con elettronica, capire gli pneumatici ed il motore. Vediamo domani la partenza». Chiude la prima fila Maverick Vinales per cui l'importante sarà partire bene. «Devo fare i complimenti al team Suzuki – ha aggiunto lo spagnolo – Questo inverno abbiamo lavorato tanto ed è giusto per noi aver raggiunto questo risultato. Domani devo dare il massimo nei primi giri, spero di comportarmi come fatto in qualifica».

(Fonte: Askanews)