5 giugno 2020
Aggiornato 15:00
Calcio-Milan

Milan, Berlusconi-Mr.Bee: siamo alla svolta

Il sesto incontro tra il patron rossonero e Bee Taechaubol potrebbe essere quello decisivo a sancire la conclusione della trattativa per il passaggio del 48% del pacchetto azionario del Milan da Fininvest alla cordata guidata dall’uomo d’affari thailandese.

MILANO - «Dopo l'incontro avvenuto questa sera tra il Presidente SIlvio Berlusconi e Mr. Bee Taechaubol la trattativa per la cessione del 48% dell'Ac Milan proseguirà domani tra Mr Taechaubol ed i suoi advisor da una parte ed i manager Fininvest dall'altra. I valori fissati all'inizio della trattativa restano confermati». Questo il testo del comunicato congiunto Fininvest-Mr. Taechaubol, diffuso ieri sera quasi allo scoccare della mezzanotte, al termine del meeting, considerato decisivo tra il patron del Milan e l’uomo d’affari thailandese.

Anche il governo indonesiano coinvolto

L’incontro, che ha fatto seguito alla visita degli uomini Fininvest a Shenzhen del fine settimana scorso, ha confermato le sensazioni positive maturate nelle ultime ore e le garanzie offerte da Mr. Bee sembrano aver convinto ancora una volta Silvio Berlusconi. Dopo l’uscita di scena di ADS-Securities, società di servizi finanziari di Abu Dhabi, che aveva preoccupato non poco i vertici Fininvest nell’ottica di una positiva conclusione della trattativa, Bee Taechaubol ha presentato la sua nuova squadra:  oltre alla Citic Trust di Hong Kong, legata al governo cinese, ci sarebbe anche un’altra banca legata addirittura al governo indonesiano (un ulteriore derby con l’Inter di Thohir). Per una ripartizione dei costi che dovrebbe essere suddivisa in questo modo: dei 480 milioni di euro necessari per l’acquisizione del 48% del Milan, 200 milioni verranno messi dalla Citic Bank, altri 200 milioni verranno investiti dal gruppo indonesiano, mentre i rimanenti 80 milioni saranno garantiti dallo stesso Mr.Bee.

Fininvest, chiesto anticipo da 50 milioni

Oggi si continuerà a discutere ma la sensazione è che si sia finalmente arrivati ad un punto di svolta nella trattativa più eclatante di quest’ultimo anno. Tra le indiscrezioni trapelate dall’incontro di ieri sera a Villa San Martino, pare che Fininvest abbia chiesto a Bee Taechaubol un anticipo di 50 milioni di euro sui 480 milioni pattuiti ad agosto per il 48% del Milan.

Mr. Bee dal canto suo sembra  intenzionato a non lasciare Milano prima di aver blindato definitivamente l’operazione ed infatti si sussurra che non abbia ancora prenotato il volo di ritorno per Bangkok. 

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal