23 febbraio 2020
Aggiornato 12:30
Calcio - Serie A

Milan, l'analisi di Cagni: «Assurdo non rimpiazzare adeguatamente Nesta e Thiago Silva»

L’ex allenatore di Piacenza ed Empoli torna sulle scelte della dirigenza milanista nell’estate del 2012 e sul mercato impostato da allora ad oggi

MILANO - Intervistato dal quotidiano torinese Tuttosport, Gigi Cagni, ex allenatore del Piacenza e di Filippo Inzaghi, dice la sua sulle scelte del Milan, soffermandosi in particolar modo sul calciomercato degli ultimi anni: «Il Milan prende una valanga di gol - sostiene Cagni - e non è il primo anno. Del resto, se Nesta lascia e vendi anche Thiago Silva, devi per forza potenziare la difesa ed acquistare sostituti all’altezza. Invece quando il Milan ha perso i due centrali più forti del mondo ha iniziato a comprare soltanto punte, bastava invece prendere un grande difensore e tamponare un po’ la falla lasciata dalla doppia cessione difensiva. Come si può pretendere di ottenere grandi risultati se si vendono difensori e si comprano attaccanti, e se si acquistano solamente parametri zero e giocatori non all’altezza? E’ impossibile e infatti il Milan è in difficoltà».