20 settembre 2019
Aggiornato 18:30

Malagò: «Schwazer alle Olimpiadi? Ci vuole buon senso»

Il presidente del Coni a margine convegno Lotta al doping: «Sono gli organi competenti a decidere, io non mi pronuncio, ma quello che dico è che ci vuole buon senso».

ROMA - «Schwazer alle Olimpiadi? Ci vuole buon senso». Parola di Giovanni Malagò, presidente del Coni, che a margine del convegno al Foro Italico su «Lotta al doping. Peculiarità normative e strategie di contrasto. Aspetti giuridici e operativi» ha risposto così a una domanda sul desiderio di Alex Schwazer di partecipare ai Giochi di Rio 2016, se la squalifica per doping sarà stata scontata.

IO NON MI PRONUNCIO - «Ci sono delle norme - ha detto Malagò - ci sono delle regole che non ho fatto io. Sono gli organi competenti a decidere, io non mi pronuncio. Quello che dico è che dopo un fatto del genere si può andare in Australia o tornare alle competizioni. Io non mi pronuncio né in un senso né nell'altro, ma quello che dico è che ci vuole buon senso». In altre occasioni Malagò aveva definito la vicenda del marciatore «una delusione».