23 ottobre 2019
Aggiornato 12:00

Roma, Iturbe sceglie il 7: «Voglio imparare da Garcia»

Il neo acquisto giallorosso si presenta alla stampa e fa subito professione di umiltà: «Sono qui per lavorare tanto e per ripagare Sabatini che mi ha portato a Roma. Siamo un’ottima squadra e possiamo vincere lo scudetto»

ROMA - , Juan Manuel Iturbe parla da neo giocatore della Roma, nella conferenza stampa di presentazione a Trigoria. L'attaccante del Verona è costato tanto, circa 30 milioni, il secondo acquisto della storia dopo Batistuta. «Voglio ringraziare tutti per essere qui, la Roma è una grande squadra, ringrazio Sabatini per avermi portato in giallorosso, adesso devo allenarmi per una squadra che vuole competere ad alto livello. La Juventus? Io non avevo il biglietto per Torino, quando sono arrivato a Roma il mio procuratore mi ha detto che avevamo questa offerta, che è buona, ed io ho detto andiamo avanti e abbiamo firmato il giorno seguente. Lo scudetto? Tutte le squadre di Serie A vogliono vincere lo scudetto, noi siamo competitivi, speriamo di fare un bel campionato». 

ITURBE: QUI PER IMPARARE – Il nuovo numero 7 della Roma ha già iniziato a lavorare con il tecnico Rudi Garcia: «Io sono un calciatore giovane, con Garcia imparerò tante cose che mi mancano. Mi ha detto di essere felice di avermi qui, io sono arrivato per lavorare, sono contento di avere un tecnico che conosce tanto calc. Abbiamo parlato anche della posizione che mi chiederà di occupare in campo, ma il mister vuole che giochi come ho giocato con il Verona».