24 giugno 2021
Aggiornato 14:00
Calciomercato

Bayern, costretti a cedere Kroos

A parlare è il presidente del club bavarese, Rummenigge, che ha spiegato le ragioni dell’operazione: «Il ragazzo era in scadenza e non potevamo rischiare di perderlo il prossimo anno senza incassare un euro».

MONACO DI BAVIERA - Malgrado le schermaglie dialettiche e le smentite circolate nelle ultime ore da parte dell’entourage del calciatore, ormai il passaggio di Kroos dal Bayern Monaco al Real Madrid è cosa fatta. A confermarlo è addirittura il presidente del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, il quale ha spiegato le ragioni dell'imminente cessione del centrocampista tedesco, il cui contratto scade nel 2015: «La cessione di Kroos al Real Madrid è legata a ragioni economiche. Io non voglio perderlo la prossima stagione senza guadagnare un euro».

AL REAL MADRID PER 25 MILIONI - Così il Rummenigge ha parlato a Monaco durante i festeggiamenti per l'arrivo dei giocatori del Bayern che hanno vinto la Coppa del Mondo in Brasile con la nazionale tedesca. «Abbiamo l'obbligo di preoccuparci per le finanze del club, non potevamo permetterci di trattenerlo», ha aggiunto il presidente del Bayern. Kroos, 24 anni, sarà acquistato dal Real Madrid per 25 milioni di euro.