5 aprile 2020
Aggiornato 03:00
Brasile 2014 | La finale

Maradona: «Il premio a Leo Messi frutto del marketing»

Germania mai superiore. Ha vinto il Mondiale solo a causa di una disattenzione difensiva dell'Argentina. A sostenerlo è stato Diego Armando Maradona nell'ultima apparizione televisiva del programma «De Zurda» in onda su Canal Sur per tutti i mondiali.

BUENOS AIRES - Germania mai superiore. Ha vinto il Mondiale solo a causa di una disattenzione difensiva dell'Argentina. A sostenerlo è stato Diego Armando Maradona nell'ultima apparizione televisiva del programma «De Zurda» in onda su Canal Sur per tutti i mondiali. Il pibe de oro ha fatto il punto sul mondiale ed ha criticato Sabella per i cambi.

Usciamo a testa alta
«Non capisco - ha detto - perché far uscire Lavezzi e far entrare un Aguero fuori forma. Se poi togli Perez e fai entrare Gago è evidente che vuoi pareggiare. La Germania ha tolto Klose per Goetze perché voleva vincerla».
Triste, con il cuore a pezzi ma «usciamo a testa alta ed è evidente che la Germania ci ha rispettato». Su Messi «sono contrario al premio della Fifa. A Leo voglio bene ma il suo riconoscimento è solo frutto del marketing. Lo meritava James Rodriguez».
Ai brasiliani dice: «Abbiamo perso la finale subendo un gol. Voi invece avete tifato per chi ve ne ha rifilati sette e questa è una cosa che non dimenticherete mai».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal