5 dicembre 2020
Aggiornato 23:00
Basket NBA

I Clippers vincono magrado le polemiche. I Wizards sono in semifinale

Non si placano le polemiche relative alle dichiarazioni di stampo razzista del presidente Sterling, ma il Clippers vincono ancora e ora conducono la serie contro i Golden State. Washington supera i Chicago Bulls ed approda in semifinale.

LOS ANGELES - La più bella risposta a tutte le polemiche che si sono addensate negli ultimi giorni su Los Angeles l’hanno data proprio i giocatori dei Clippers. Nonostante l’attenzione di tutti sia ormai orientata sugli sviluppi della vicenda che dovrà portare alle dimissioni del proprietario della franchigia Donald Sterling, i ragazzi di coach Doc Rivers, hanno vinto gara 5 contro i Golden State Warriors e ora conducono la serie 3-2.

Questi i risultati dei playoff del campionato Nba (tra parentesi la situazione nella serie che si decide al meglio delle 7 partite): Chicago Bulls-Washington Wizards 69-75 (Washington vince la serie 4-1); Oklahoma Thunder-Memphis Grizzlies 99-100 (overtime) (Memphis conduce la serie 3-2); Los Angeles Clippers-Golden State Warriors 113-103 (Los Angeles conduce la serie 3-2).

ANCHE MIAMI PROTESTA CONTRO PATRON CLIPPERS - Maglie a terra e riscaldamento con le divise senza logo ne' nomi. I Miami Heat, in occasione di gara 4 contro gli Charlotte Bobcats, hanno voluto imitare quanto fatto dai Clippers per protestare contro i commenti razzisti del proprietario della franchigia di Los Angeles, Donald Sterling. Gia' nei giorni scorsi LeBron James, stella degli Heat, aveva manifestato tutto il suo disprezzo parlando «parole inaccettabili».