17 giugno 2019
Aggiornato 17:30
Calcio

Calcioscommesse: deferiti Mauri e Lazio, Genoa e Lecce

Lo ha deciso la Procura federale dopo avere esaminato gli atti di indagine della Procura della Repubblica di Cremona nell'ambito dell'inchiesta sullo scandalo scommesse

ROMA - Otto giocatori deferiti alla Disciplinare per illecito sportivo (Mauri, Milanetto, Cassano, Gervasoni, Zamperini, Benassi, Ferrario e Rosati) e tre società (Lazio, Genoa e Lecce) deferite per responsabilità oggettiva. Lo ha deciso la Procura federale dopo avere esaminato gli atti di indagine della Procura della Repubblica di Cremona nell'ambito dell'inchiesta sullo scandalo scommesse.
A Mauri e Zamperini la Procura contesta anche la violazione dell'articolo 1, comma 1 (violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità) e dell'articolo 6, comma 1 (divieto di effettuare scommesse) del Codice di giustizia sportiva.

Le partite oggetto dei deferimenti sono due: la prima è Lazio-Genoa del 14 maggio 2011, a seguito della quale sono state deferiti Cassano, Gervasoni, Mauri, Milanetto e Zamperini, e le due società per responsabilità oggettiva; la seconda è Lecce-Lazio del 22 maggio 2011 in merito alla quale sono stati deferiti Benassi, Cassano, Ferrario, Gervasoni, Mauri, Rosati e Zamperini, e le due società per responsabilità oggettiva.