24 febbraio 2020
Aggiornato 16:30
Vigilia del derby Roma-Lazio

Zeman: I nostri tifosi hanno più passione

Il tecnico boemo si trova a preparare la sfida più sentita dell'anno in qualità di doppio ex: «Sono stato bene alla Lazio, sto bene alla Roma - dice in conferenza stampa a Trigoria -. Qui c'è una tifoseria più appassionata, alla nostra prima amichevole erano in 40mila, con la Lazio erano 500. C'è differenza»

ROMA - Vigilia di derby del tutto particolare per Zdenek Zeman. Il tecnico boemo si trova a preparare la sfida più sentita dell'anno in qualità di doppio ex: «Sono stato bene alla Lazio, sto bene alla Roma - dice in conferenza stampa a Trigoria -. Qui c'è una tifoseria più appassionata, alla nostra prima amichevole erano in 40mila, con la Lazio erano 500. C'è differenza». Zdenek Zeman scalda l'atmosfera e carica i sostenitori giallorossi. «Mi auguro che questa partita, per la Roma, possa rappresentare la continuità. Contro il Palermo siamo riusciti a giocare calcio propositivo per novanta minuti e a conquistare un buon risultato contro una squadra che, prima di giocare contro di noi, aveva ottenuto cinque risultati consecutivi utili».

TOTTI E OSVALDO DISPONIBILI - E sulla possibilità di parlare con i giornalisti insieme al collega-rivale Petkovic, in una conferenza stampa congiunta, Zeman risponde così: «La Lazio non ha avuto tempo perché ha giocato giovedì in Europa League. Troppe cose insieme non le possono fare e non hanno avuto il tempo di organizzarla. Sarà per la prossima volta, spero».
Nell'elenco dei convocati per il derby non compaiono i nomi di Stekelenburg (infortunato) e Destro (squalificato). In porta giocherà Goicoechea: «Ha fatto bene nelle ultime due partite», commenta Zeman. Sull'attacco: «Totti e Osvaldo sono disponibili, poi bisogna valutare se qualcuno ha qualche problemino. De Rossi centrale di centrocampo? Ha lavorato tutta la settimana, a parte il primo giorno. Potrebbe essere una soluzione».