28 novembre 2020
Aggiornato 17:30
Posticipo di Serie A

La Roma si rialza, 4-1 al Palermo

Reduce da due sconfitte consecutive contro Udinese e Parma, la squadra giallorossa si rialza battendo 4-1 il Palermo nel posticipo dell'11esima giornata. All'Olimpico decidono le reti di Totti e Osvaldo nel primo tempo, e di Lamela e Destro nella ripresa

ROMA - E' tenera la notte, finalmente, per la Roma di Zeman. Reduce da due sconfitte consecutive contro Udinese e Parma, la squadra giallorossa si rialza battendo 4-1 il Palermo nel posticipo dell'11esima giornata. All'Olimpico decidono le reti di Totti e Osvaldo nel primo tempo, e di Lamela e Destro nella ripresa. Nel finale il gol di Ilicic per il Palermo. Con questo successo la Roma sale al sesto posto in classifica a quota 17 punti, a -2 dalla Lazio: e domenica prossima c'è il derby. Si mette male, invece, per il Palermo: la squadra di Gasperini, che non vince da cinque turni, è penultima a quota 8 punti in compagnia del Bologna, con due soli punti in più del Siena fanalino di coda.

Pronti, via e la Roma passa in vantaggio. All'11, su un cross dalla destra di Piris, Totti colpisce di testa a botta sicura: la palla, toccata da Ujkani, sbatte sul palo e torna verso il centro dell'area piccola dove lo stesso Totti è il più veloce di tutti a ribadirla in rete, sempre di testa. Per il capitano romanista è il gol numero 219 in Serie A: è a -6 da Gunnar Nordahl, secondo nella classifica dei bomber di tutti i tempi nel nostro campionato (in testa c'è Silvio Piola con 274). Il raddoppio arriva al 31' ed è un regalo del Palermo: incomprensione tra Ujkani e Munoz, i due si scontrano e cadono a terra, la palla rimane lì e Osvaldo segna con un diagonale di destro da posizione defilata. Per i rosanero è notte fonda, la Roma fa quel che vuole.

Non cambia la musica nella ripresa: Totti, Balzaretti e Osvaldo si mangiano la rete del possibile 3-0, mentre la squadra di Gasperini gioca sotto ritmo e non riesce a reagire. Tutto facile per la banda Zeman. Al 69' Tachtsidis conquista il fondo dalla sinistra e mette in mezzo il più facile dei palloni per Lamela, che infatti lo spinge in rete. Per l'argentino ex River Plate è il quinto gol stagionale consecutivo. Il Palermo non c'è più e i giallorossi dilagano. Al 79' c'è gloria anche per Destro che, su assist di Lamela, mette a sedere Ujkani e firma il suo primo gol in campionato con la maglia della Roma. L'attaccante ex Siena, ammonito pochi minuti prima, si leva la maglia per festeggiare e l'arbitro De Marco non può far altro che sventolargli sotto il naso il cartellino rosso. La Roma resta in dieci e all'84' Ilicic rende meno pesante la sconfitta del Palermo siglando con un sinistro sotto la traversa la rete del definitivo 4-1.