23 gennaio 2020
Aggiornato 01:00
I Giochi di Londra 2012

La fiaccola olimpica in marcia verso Londra

Il triolimpionico Ben Aisle primo dei 100 tedofori. Nei prossimi 70 giorni farà tappa in un migliaio di città di Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord per poi concludere il suo itinerario nella capitale inglese, dove il 27 luglio è in programma la cerimonia di apertura dei Giochi

LONDRA - A meno di tre mesi dall'inizio dei Giochi la fiaccola olimpica è arrivata finalmente in Gran Bretagna. A darle il benvenuto a Land's End, in Cornvaglia, è stato Ben Ainslie, marinaio tre volte olimpionico e primo degli oltre 100 tedofori che la porteranno a spasso per il Regno Unito. Ad accompagnare la torcia nel suo viaggio verso il Regno Unito è stata la principessa Anne, presidente del comitato olimpico britannico, che l'ha ricevuta giovedì nel corso di un'elaborata cerimonia ad Atene.

Coe: E' un momento magicoLa fiaccola ha così cominciato l'ultima parte della sua lunga marcia di avvicinamento a Londra: nei prossimi 70 giorni farà tappa in un migliaio di città di Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord per poi concludere il suo itinerario nella capitale inglese, dove il 27 luglio è in programma la cerimonia di apertura dei Giochi. «L'arrivo della fiamma olimpica sul terreno di casa è un momento magico per qualsiasi paese ospitante - ha detto Sebastian Coe, capo del comitato organizzatore di Londra 2012 -, è un evento che unirà milioni di persone in tutto il Regno Unito».