17 ottobre 2019
Aggiornato 23:00

Lazio spenta, è fuori dall'Europa

Biancazzurri battuti 1-0 dall'Atletico Madrid. Serviva un'impresa dopo la sconfitta per 3-1 nel match di andata all'Olimpico, ma la squadra di Reja, in formazione rimaneggiata, è sembrata fin dall'inizio poco convinta di potere ribaltare il risultato

MADRID - Finisce allo stadio Vicente Calderon l'avventura europea della Lazio. I biancocelesti perdono 1-0 in casa dell'Atletico Madrid nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale e salutano l'Europa League. Ai biancocelesti serviva un'impresa dopo la sconfitta per 3-1 nel match di andata all'Olimpico, ma la squadra di Reja, in formazione rimaneggiata, è sembrata fin dall'inizio poco convinta di potere ribaltare il risultato.

La squadra di Simeone vola agli ottavi - Il ritorno di Mauri dal primo minuto (non succedeva da settembre) è stato compensato dall'assenza di Klose, fuori per infortunio. Kozak, schierato come unico terminale offensivo, ha fatto rimpiangere non poco il bomber tedesco. Gli spagnoli conducono la gara fin dai primi minuti e vanno vicini per due volte al vantaggio con Salvio: nella prima occasione è bravo Bizzarri a deviare in angolo, qualche minuto più tardi è il palo a respingere la conclusione dell'ala argentina. La pressione dei Colchoneros, allenati dall'ex bianconceleste Diego Simeone, si concretizza nei minuti iniziali della ripresa, quando Godin svetta su un angolo battuto da Gabi e di testa mette dentro l'1-0.
Trovato il vantaggio gli spagnoli non alzano il piede dall'acceleratore e sfiorano il raddoppio ancora con Salvio, ma la sua conclusione a botta sicura è deviata in angolo da Dias. La Lazio non punge, Hernanes e Candreva non sono in serata e in attacco Kozak è troppo isolato. Così bisogna aspettare il 78' per la prima vera occasione di marca biancoceleste: Matuzalem ci prova con una conclusione violenta da fuori area che impegna Courtois. E' l'ultima azione del match da annotare, finisce 1-0 per l'Atletico: la squadra di Simeone vola agli ottavi, dove affronterà il Besiktas.