28 settembre 2022
Aggiornato 17:30
F1 | Gp del Belgio

Webber in pole a Spa. Delusione Ferrari

La Red Bull dell'australiano conquista la pole. Secondo Hamilton. Le Rosse in ritardo: Massa 6°, Alonso 10°

SPA - L'australiano Mark Webber su Red Bull ha conquistato la pole position per il Gran Premio del Belgio, tredicesima prova del Mondiale di Formula 1 organizzata sul circuito di Spa-Francorchamps. Nelle qualifiche Webber si è imposto con il miglior tempo di 1'45:778 e domani scatterà dalla prima fila con il britannico Lewis Hamilton, secondo su McLaren in 1'45:863. In seconda fila il polacco Robert Kubica su Renault precede l'altra Red Bull del tedesco Sebastian Vettel. Quinto il britannico Jenson Button su McLaren davanti alla Ferrari del brasiliano Felipe Massa, sesto in 1'46:314. Soltanto decima l'altra Rossa dello spagnolo Fernando Alonso, costretto a scattare dalla quinta fila con l'allarmante crono di 1'47:441.

WEBBER - La Red Bull ottiene la dodicesima pole position su tredici gare e Mark Webber accorcia il distacco dal suo compagno di squadra Sebastian Vettel, regalandosi per il suo 34esimo compleanno la quinta contro le sette del giovane tedesco.
«Sapevamo che il primo giro della sessione finale sarebbe stato molto importante con il tempo variabile che c'è qui, con la pioggia che andava e veniva», spiega il leader del mondiale. «Il primo giro è andato proprio bene ed ero felice anche se non sapevo se era sufficiente, ma il tempo ha reso tutto più difficile agli altri, anche se Lewis ha migliorato il suo tempo», commenta l'australiano della Red Bull.

ALONSO - Fernando Alonso non perde l'ottimismo nonostante il decimo posto ottenuto nelle qualifiche del Gp del Belgio: «Non è un ottimo risultato, ma l'obiettivo resta il podio e la vittoria è possibile. Il risultato non è ottimo, ma avevamo solo un treno di gomme morbide in Q3 e alla fine è piovuto. Ho fatto il tempo con le gomme in non perfette condizioni, comunque la posizione in griglia qui è importante ma non fondamentale. Domani dovremo fare la nostra corsa ed essere calmi, anche oggi abbiamo visto tanti incidenti e noi dobbiamo finire la gara».

MASSA - «E' stata una qualifica difficile, dove abbiamo sofferto il tempo, un pò pioveva, un pò si asciugava. Non è stata la qualifica che mi aspettavo». Felipe Massa non nasconde la delusione dopo il sesto tempo che lo costringerà a partire domani dalla terza fila del Gran Premio del Belgio nonostante le libere di ieri avessero mostrato una Ferrari altamente competitiva. «Abbiamo visto che stamattina le McLaren e le Red Bull erano più veloci e sono riuscite a ripetersi in qualifica, speriamo qualcosa di meglio per domani», l'auspicio di Massa. Del resto l'incertezza delle condizioni atmosferiche potrebbe rivoluzionare tutto. «La gara potrà essere condizionata dal tempo e dovremo essere pronti per qualsiasi strategia - avverte il pilota brasiliano della Ferrari -. C'è la possibilità di rimontare, è quello che mi aspetto».

KUBICA - Partirà dalla seconda fila, ma Roberto Kubica, terzo nelle prove ufficiali del Gp del Belgio, non nasconde di aver sperato nel secondo piazzamento. «Pregavo per la pioggia. Sapevamo che non avremmo potuto provare un secondo giro nella terza manche. Ho pregato per la pioggia, ma ne è arrivata poca e Hamilton mi ha superato. Per noi, comunque, è un risultato positivo».
Kubica promuove il cosiddetto f-duct, introdotto dal team per migliorare la prestazione della monoposto: «Ha funzionato alla perfezione dal primo giro. Sembra più facile essere competitivi, speravamo di ripetere le prestazioni fornite nelle prove libere». E in gara? «La vittoria non sembra alla nostra portata, ma può succedere di tutto».