20 ottobre 2019
Aggiornato 08:00
Arti marziali

Taijiquan o Tai Chi Chuan: il filo di seta dinamico

Chiara Comoglio e Riccardo Romano, insegnanti di Taijiquan, mostrano a Diario Salute TV come si eseguono alcuni dei movimenti più importanti del filo di seta dinamico

In questa video-puntata mostreremo alcune tecniche del chang si gong effettuato in movimento – spiega Chiara Comoglio, insegnante di Tai Chi Chuan. Il primo esercizio che viene mostrato si svolge con una singola mano, prima da un lato e poi dall’altro.

L’esecuzione del primo e del secondo sercizio
«All’inizio dell’esercizio si eseguono passi lateralmente: indicativamente si devono eseguire per tre o cinque volte. Poi si fanno nel verso opposto. L’esercizio immediatamente successivo si svolge con due mani, esattamente come avviene nella versione statica. Viene anche chiamato mani come nuvole perché le mani devono dare la sensazione di estrema leggerezza e di sofficità, esattamente come avviene nel caso delle nuvole. Anche in questo caso è necessario svolgerlo dalle tre alle cinque volte prima verso destra e poi verso sinistra o viceversa», continua Comoglio.

I movimento che aiutano a migliorare la coordinazione
«Nel terzo esercizio bisogna eseguire lo stesso tipo di passo, questa volta però, avanti e indietro. Si tratta di movimenti molto utili in quanto propedeutici a qualsiasi tipo di forma del Chang stile Chen. Come si può vedere nel video, anche in questo caso si svolgono dai tre ai cinque passi in avanti e poi lo stesso numero di passi viene effettuato all’indietro. Questo esercizio è considerato molto importante perché aiuta e insegna a una corretta coordinazione», conclude Chiara Comoglio.