19 gennaio 2022
Aggiornato 09:30
Salute

inTherapy: trova lo psicoterapeuta migliore per superare il tuo disagio

Parliamo infatti della prima rete nazionale d’eccellenza nel campo della psicoterapia cognitivo comportamentale, che riunisce professionisti di altissimo livello

inTherapy: trova lo psicoterapeuta migliore per superare il tuo disagio
inTherapy: trova lo psicoterapeuta migliore per superare il tuo disagio Pixabay

Con la pandemia sono cambiate molte cose: il Covid ed il relativo lockdown hanno influito sulla vita di tutti noi, non solo a livello lavorativo ed economico ma anche e soprattutto per quanto riguarda il più delicato ambito sociale e psicologico. Sono stati moltissimi gli italiani che nell’ultimo periodo hanno avvertito la necessità di un supporto professionale per superare il proprio disagio e ancora oggi, in quella che è stata definita era post-pandemia, lo psicoterapeuta è una figura alquanto ricercata in Italia. Nel quadro attuale quindi, il lancio di inTherapy da parte del Gruppo Studi Cognitivi è arrivato proprio nel momento giusto. Parliamo infatti della prima rete nazionale d’eccellenza nel campo della psicoterapia cognitivo comportamentale, che riunisce professionisti di altissimo livello e parte da un approccio scientifico per individuare il percorso migliore per ogni paziente. Vediamo però nel dettaglio quali sono i benefici offerti da inTherapy e perché scegliere questa nuova realtà.

inTherapy: la prima rete italiana di psicoterapeuti certificati

inTherapy è la prima rete italiana di psicoterapeuti certificati: una piattaforma online accessibile al sito www.intherapy.it che è finalmente in grado di offrire risposte di alto livello a tutti coloro che necessitano di un supporto psicologico mirato. Ciò che distingue inTherapy nel panorama nazionale è prima di tutto l’ampia rete di professionisti che compongono tale realtà: non semplici psicologi ma psicoterapeuti e psichiatri formati e certificati dal Gruppo Studi Cognitivi, leader in Italia nel settore.

La storia del paziente al primo posto

Come ha precisato in un’intervista Sandra Sassaroli, Presidente e Fondatore del Gruppo Studi Cognitivi, al centro di inTherapy viene sempre posto il paziente, con la sua storia ed il suo disagio. È questa la priorità: quella di abbracciare la persona, trovare il percorso terapeutico ed il professionista più adatti per individuare una risposta mirata, scientifica ed efficace alla sua sofferenza e permetterle di superare il disagio con l’approccio migliore possibile.

Un metodo scientifico dall’efficacia dimostrata

Uno dei punti di forza di inTherapy è costituito anche dal metodo scientifico adottato da tutti i terapisti che compongono tale rete. L’approccio si basa sempre sull’evidenza scientifica ed è costantemente approvato e revisionato da Studi Clinici. Ogni terapeuta di inTherapy dunque è in grado di sviluppare un percorso terapeutico realmente efficace, che conduca il paziente verso una risoluzione effettiva dei propri problemi a seconda della loro natura ed origine.

Sedute in presenza ed online: inTherapy asseconda le inclinazioni del paziente

Durante il lockdown moltissimi italiani hanno scoperto la psicoterapia online ma appare ormai evidente oggi che le sedute a distanza piacciano parecchio, anche quando esisterebbero delle alternative possibili. Attualmente sono ancora diversi coloro che continuano a preferire la psicoterapia online e non solo per questioni di comodità e di ottimizzazione del tempo. In tanti si sentono più a proprio agio con questa modalità, riescono ad approcciarsi con maggior naturalezza allo psicologo e vivono in generale meglio l’intero percorso. Ecco perché inTherapy offre la possibilità ai propri pazienti di scegliere tra le sedute in presenza, quelle online oppure optare per una modalità mista che vede l’alternarsi di entrambe le soluzioni.