13 dicembre 2018
Aggiornato 05:00

Donazione organi e trapianti, «Adesso lo sai, adesso puoi decidere»

Al via la Campagna su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule 2018. Cos'è e cosa si può e si deve fare. Online il nuovo sito dedicato

Ha già preso il via la Campagna su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule 2018 curata dal Ministero della Salute: «Adesso lo sai, adesso puoi decidere». Con questo claim s’intende sensibilizzare sulla questione donazioni, avvalendosi della testimonianza di Lillo, personaggio televisivo e teatrale.

La Campagna
Pubblicata sul sito del Ministero della Salute, la Campagna ha come obiettivo principale l’informare i cittadini sulle diverse modalità di donazione, in particolare ricordando che la dichiarazione di volontà si può effettuare, in maniera molto semplice, anche quando si richiede o si rinnova la carta d’identità. La campagna mira inoltre a rimuovere le resistenze psicologiche alla dichiarazione di volontà, accrescendo la fiducia verso il nostro servizio sanitario e verso il sistema trapiantologico italiano. Per questa iniziativa, prosegue la note del Ministero, è stato realizzato uno spot radiofonico che ha come testimonial Lillo. Lo spot verrà trasmesso dal 5 dicembre 2018 su Rtl 102.5 e a seguire, nel mese di dicembre, su numerose altre emittenti radiofoniche sia a livello nazionale che locale, oltre che sulle Reti Rai negli spazi riservati dal Dipartimento Editoria della Presidenza del Consiglio alle Pubbliche Amministrazioni.

La cultura della donazione
Grazie anche alle iniziative degli anni scorsi, si è registrata una tendenza positiva nei confronti della donazione volontaria. Questo successo supporta ulteriormente «la necessità di continuare a promuovere la cultura della donazione». Nello specifico, ecco quanto avvenuto in questi anni: «dal 1999 a oggi, oltre quattro milioni di dichiarazioni di volontà registrate dal Sistema Informativo Trapianti (SIT) e raccolte da ASL, AIDO e Comuni; di queste, 2 milioni e ottocentomila sono state registrate al momento del rilascio/rinnovo della carta di identità (modalità introdotta dalla Legge 26 febbraio 2010 n. 25). A oggi, circa 9.000 pazienti sono in lista di attesa di ricevere un organo. Intanto è stato messo online il nuovo sito dedicato alla donazione e al trapianto di organi, tessuti e cellule.

Il sito dedicato
Nella nota del Ministero della Salute si fa sapere che, insieme al «Centro Nazionale Trapianti, in occasione della trentatreesima edizione dell’International volunteer day, Giornata mondiale del volontariato, che si celebra il 5 dicembre, è stato presentano il nuovo portale dedicato alla donazione e al trapianto di organi, tessuti e cellule. Frutto di un lavoro congiunto tra la Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali del ministero della Salute e l’Ufficio comunicazione del Centro Nazionale Trapianti, il sito è stato interamente riprogettato per accrescerne la fruibilità e i contenuti e per migliorare l’accesso alle informazioni in questo settore. A tale scopo, il nuovo portale si rivolge a un target eterogeneo con una struttura rinnovata e profilata sulle esigenze del tipo di utente che lo consulterà. ‘Chi siamo’, ‘Operatori’, ‘Media’ e ‘Cittadini’ saranno le quattro aree di riferimento alle quali si potrà accedere per avere informazioni, dati e numeri utili. La grafica è stata ridisegnata per rendere la navigazione più intuitiva e rapida, mentre la struttura del sito e alcune applicazioni sono state rinnovate per aumentarne l’accessibilità e la fruibilità anche per chi non è esperto del web. Nella sezione cittadini sarà possibile trovare informazioni sulle diverse tipologie di trapianto, sulla donazione di CSE (cellule staminali emopoietiche), sulle diverse modalità mediante le quali è possibile esprimere la propria dichiarazione di volontà in materia di donazione degli organi, sulle modalità di accesso alle liste di attesa oltreché l’elenco completo dei centri trapianto e le FAQ.
L’area operatori vuole essere di riferimento per tutti i professionisti e gli operatori della Rete. Vi si potranno consultare le normative che regolano il settore, i progetti di ricerca clinico-assistenziale e biomedica (Ricerca sanitaria finalizzata), le misure di sicurezza attivate per identificare eventuali patologie e infezioni trasmissibili con il trapianto, i materiali e i documenti a uso degli Uffici Anagrafe dei Comuni impegnati nel progetto ‘Una scelta in comune’, ai fini della registrazione delle dichiarazioni di volontà sulla donazione al momento del rinnovo della carta di identità e i corsi di formazione per i medici e per il personale sanitario. Infine, è stata ampliata anche la parte del sito dedicata ai professionisti dell’informazione. Nella sezione ‘Media’ sono disponibili: Report, comunicati stampa, press kit e materiali foto e video della campagna «Diamo il meglio di noi».

Per maggiori informazioni
www.trapianti.salute.gov.it.