19 dicembre 2018
Aggiornato 17:00

Scopre di avere un cancro ma non si cura: 13 anni dopo il tumore è grosso come un neonato

Una donna sceglie di evitare le terapie contro il cancro e si tiene il tumore per ben 13 anni, all’insaputa di tutti

Non cura il tumore per 13 anni - Foto rappresentativa
Non cura il tumore per 13 anni - Foto rappresentativa (Sante 777777 | Shutterstock)

Quanto può essere traumatico scoprire di avere un cancro? Indubbiamente tutti i sogni e le certezze – almeno in prima battuta – svaniscono all’istante. E anche se sappiamo che in parte la medicina ha fatto qualche passo avanti – specie con l’immunoterapia – siamo perfettamente a conoscenza del fatto che le cure sono ancora devastanti. Ciò che infatti spaventa molti pazienti è la chemioterapia, spesso più della stessa malattia. Ed è proprio ciò che è accaduto a una donna di 53 anni che, pur di non farsi curare, ha preferito far crescere il cancro nel suo corpo. E lo ha fatto per ben 13 anni.

Spaventata dalle terapie
Non è stato difficile capire che aveva un cancro. In seguito alla comparsa di un piccolo nodulo, inizialmente appena visibile, stava cominciando anche a perdere peso. Con il passare del tempo il nodulo crebbe a vista d’occhio e cominciò a causarle parecchio dolore. Ma la donna se ne guardò bene dal farsi visitare dal suo medico. L’avrebbe attesa una vita tutt’altro che semplice con la chemioterapia. «Sapevo che non avrebbe dovuto esserci, ma ero spaventata e non ho fatto nulla a riguardo. È diventato molto doloroso e molto pesante, ho dovuto mettere la mia mano sotto il tumore per portarlo, ho anche avuto una brutta tosse. Quando ha raggiunto una certa dimensione, stava crescendo anche dal lato esterno dal lato del mio corpo, quindi non potevo indossare un top normale», racconta la donna.

Nascosto per 13 anni
La paziente, di nome Beverley Jaundrill, ha atteso ben 13 anni prima di farsi vedere da un medico. Il problema era diventato insostenibile: il tumore era visibile e aveva raggiunto il peso di ben quattro chilogrammi. Il ragguardevole peso la stava costringendo a tenerlo tra le mani mentre si muoveva e sdraiarsi le provocava un dolore lancinante.

Sotto i vestiti
Per anni è riuscita a nascondere l’enorme massa sotto i suoi vestiti, scelti appositamente larghi. Dopo tanti anni, nasconderlo sembrava impossibile, quindi prese la difficile decisione: rivolgersi al Royal Liverpool Hospital e cercare di comprendere se la sua diagnosi era esatta. Purtroppo, in breve tempo, i medici le confermarono che si trattava proprio di un sarcoma dell’addome – un tumore maligno.

L’operazione
La massa era così enorme che l’unica soluzione logica sarebbe stata quella di rimuovere il tumore chirurgicamente. Una volta estratta, la massa è stata posta su una bilancia: pesava 4,1 chilogrammi. «Ero davvero spaventata la mattina dell'operazione, ho continuato a chiedermi se mi sarei svegliata dopo. Ma ho avuto un soggiorno brillante e non potevo chiedere di più - tutti erano così gentili con me. Chiunque abbia un nodulo di cui sono preoccupati, il mio consiglio è farlo controllare presto e di non lasciarlo diventare enorme». L’intervento è andato bene, ora la donna sta riprendendo la sua vita normale, ma dovrà sottoporsi a radioterapia per evitare il rischio di recidive.