13 dicembre 2018
Aggiornato 16:30

Troppi ragazzi soffrono di insonnia. Colpa dei social network

L’uso dei dispositivi elettronici può portare a gravi carenze di sonno che possono anche necessitare di ricovero ospedaliero tra i più giovani
Dispositivi elettronici pericolosi per la qualità del sonno
Dispositivi elettronici pericolosi per la qualità del sonno (Twin Design | Shutterstock)

Gli esperti, da tempo, hanno lanciato l’allarme: troppi bambini, adulti e adolescenti soffrono di disturbi del sonno. C’è chi non riesce a dormire prima di tarda serata, chi passa ore a rigirarsi nel letto prima di addormentarsi e chi assiste a frequenti risvegli. Il risultato è una scarsa qualità del sonno con potenziali serie ripercussioni sulla nostra salute. I nuovi dati, però, mostrano che la maggior parte dei problemi di questo genere sono causati da un uso eccessivo di dispositivi elettronici e, più in particolare, di social media.

Ricoveri ospedalieri
Purtroppo ci sono casi in cui i disturbi del sonno possono provocare danni così seri da rendere necessari i ricoveri ospedalieri. In un recente studio, che ha preso in esame le diagnosi primarie di disturbi del sonno che hanno colpito gli under 16, si evidenzia come il numero di persone interessate dal disturbo sia in costante aumento. Se nel 2013 vi erano 6520 casi, l’anno scorso il numero di ricoveri è schizzato alle stelle arrivando (quasi) a quota 10.000.

Le cause
Per comprendere appieno le cause di tale aumento, gli esperti sono riusciti a evidenziare come i problemi di insonnia e di ricoveri fossero associati a un aumento dei livelli di obesità e di disturbi mentali tra i giovani. Entrambi provocati da un eccesso di ore trascorse davanti a un Social Network. La tecnologia, secondo Vicki Dawson, del Children's Sleep Charity, è un fattore rilevante quando si tratta di gravi disturbi del sonno. La luce blu proveniente dai dispostivi elettronici, infatti, provoca danni agli ormoni correlati al sonno notturno.

A che ora vanno a letto i tuoi figli?
«Vediamo sempre più spesso famiglie in cui entrambi i genitori lavorano fuori e questo può significare che l'ora di andare a letto viene posticipata; le routine della buonanotte possono essere affrettate o abbandonate tutte insieme. Una buona routine del sonno è fondamentale per supportare un modello di sonno migliore. Anche la dieta può avere un ruolo. Vediamo bambini e giovani che stanno consumando molto zucchero e persino bevande energetiche per cercare di compensare la privazione del sonno che stanno vivendo. Questo ha quindi un grande impatto sul sonno notturno», spiega Vicki Dawson.

Maggiore ansia
Oltre alla carenza di sonno, i soggetti che usano spesso smartphone e videogame possono anche assistere a un aumento dell’ansia. Mandy Gurney, della Millpond Sleep Clinic di Londra, ritiene che ci sia stato un aumento del 30% dei bambini affetti da ansia in età scolare, solo nell'ultimo anno. Allo stesso tempo anche le prescrizioni per la melatonina sono salite alle stelle. «È un aumento molto preoccupante, soprattutto se questo aumento dei tassi continua a salire. L'ampliamento dei problemi del sonno è basato sull'ansia. C'è una grande pressione in ambiente scolastico, pressioni da parte dei coetanei e persino pressione a parte dei social media», conclude Gurney.