16 ottobre 2019
Aggiornato 21:00
Tè contro il cancro

Il tè verde Matcha ferma le cellule tumorali e la loro proliferazione

Scienziati scoprono che il tè verde Matcha è attivo contro le cellule cancerose e ne blocca la diffusione e la proliferazione

Tè verde
Tè verde Shutterstock

Il tè verde Matcha è conosciuto per le sue proprietà antiossidanti, e in molti lo acclamano per le sue presunte proprietà anticancro. Oggi, un nuovo studio conferma che il Matcha ha davvero degli effetti contro le cellule tumorali.

La scoperta
Gli scienziati del Centro di ricerca biomedica dell’Università di Salford (UK) hanno condotto uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Aging, in cui si è scoperto che il tè verde Matcha agisce sulle cellule tumorali portandole a «uno stato metabolico quiescente», ossia in uno stato di inattività, e ha interrotto la loro proliferazione e diffusione. Il tutto a una concentrazione relativamente bassa, e pari a 0,2 mg/ml, riporta una nota della Salford.

Tè al posto dei farmaci?
Il dottor Michael P. Lisanti e colleghi hanno inoltre scoperto che le vie di segnalazione che promuovono le cellule staminali cancerose hanno indicato che il tè verde Matcha «ha fortemente influenzato i segnali mTOR, indebolendo i componenti del ribosoma 40S. Ciò ha sollevato la possibilità che Matcha potesse essere usato al posto di farmaci chimici come la rapamicina».
«Il tè verde Matcha – spiega il prof. Lisanti – è un prodotto naturale utilizzato come integratore alimentare con un grande potenziale per una vasta gamma di trattamenti. Ma il meccanismo molecolare alla base di tutto ciò rimane in gran parte sconosciuto. Usando il fenotipo metabolico, abbiamo scoperto che il tè sopprime il metabolismo mitocondriale ossidativo, in altre parole impedisce alle cellule di ‘rifornirsi’ e quindi diventano inattive e muoiono».

Lo studio
Nello specifico, questo studio è stato condotto analizzando gli effetti del tè Matcha sulle cellule del cancro al seno. Si è così scoperto che «gli effetti sulle cellule di cancro al seno umano erano molto sorprendenti; gli ingredienti attivi in ​​Matcha hanno un effetto chirurgico nel knock out di alcuni percorsi di segnalazione. I nostri risultati – prosegue la nota – sono coerenti con l’idea che il tè Matcha possa avere un significativo potenziale terapeutico, mediando la riprogrammazione metabolica delle cellule tumorali». I risultati suggeriscono in sostanza il tè verde Matcha può essere attivo nel combattere le cellule cancerose.

Riferimenti: ‘Matcha green tea (MGT) inhibits the propagation of cancer stem cells (CSCs) by targeting mitochondrial metabolism, glycolysis and multiple cell signalling pathways’ – Aging. Autori dello studio: Gloria Bonuccelli, Federica Sotgia e Michael P Lisanti.