19 agosto 2018
Aggiornato 21:00

Non spendere soldi in vitamine e integratori: non servono a niente (specie per il cuore)

Gli integratori vitaminici sono inutili per la salute. II risultato dello studio pubblicato su Circulation
Vitamine e minerali non servono a niente?
Vitamine e minerali non servono a niente? (Yuriy Maksymiv | Shutterstock)

Vitamine e integratori sono sempre più diffusi e non c’è - probabilmente – persona al mondo che non ne ha mai utilizzati. Tuttavia, secondo alcuni scienziati statunitensi, spendere soldi in simili prodotti non servirebbe a niente perché, infine, sono privi di efficacia. Specie se si vogliono utilizzare per tenere sotto controllo alcuni disturbi piuttosto comuni. Ecco i risultati ottenuti dallo studio pubblicato sulla rivista scientifica Circulation (American Heart Association).

Proteggono il cuore?
Tra i tanti miti piuttosto diffusi, emerge quello che vuole che gli integratori multivitaminici ci aiutino a stare meglio proteggendo l’apparato cardiovascolare. Quindi, se non abbiamo ancora patologie in atto, potremmo ridurre il rischio di incappare in infarti, ictus e altri gravi episodi cardiaci. Tuttavia, secondo i ricercatori dell'Università dell'Alabama di Birmingham – che hanno preso in esame 2000 persone per 12 anni - gli integratori non hanno alcun impatto positivo in tal senso. Inoltre, «quelli che assumevano i multivitaminici credevano di fare qualcosa per migliorare la loro salute, mentre continuavano a fumare e mangiare cibo spazzatura», racconta Joonseok Kim.

Non è facile convincere le persone
«È stato molto difficile convincere le persone, compresi i ricercatori nutrizionisti, a riconoscere che i supplementi multivitaminici e minerali non prevengono le malattie cardiovascolari. Spero che i risultati dei nostri studi contribuiscano a sfatare il mito sugli integratori multivitaminici e minerali e incoraggiare le persone a usare metodi comprovati per ridurre il rischio di malattie cardiovascolari - come mangiare più frutta e verdura, muoversi ed evitare il tabacco», continua Kim.

Nessun beneficio
In seguito ai risultati emersi dallo studio, l’uso delle vitamine non aveva apportato alcun beneficio, specie dal punto di vista cardiovascolare. «Abbiamo valutato meticolosamente il corpo delle prove scientifiche. Ma non abbiamo trovato alcun beneficio clinico sull'uso multivitaminico e minerale per prevenire attacchi di cuore, ictus o morte cardiovascolare», spiega Kim. Uno dei motivi per cui non servono a niente è che gli integratori alimentari non sono sottoposti allo stesso iter di approvazione (in termini di efficacia) di cui necessitano i farmaci veri e propri. Quindi possono essere messi in commercio persino pressoché privi di effetto terapeutico.

Non causano danni
«Sebbene gli integratori multivitaminici e minerali assunti con moderazione raramente causino danni diretti, esortiamo le persone a proteggere la loro salute del cuore comprendendo il loro rischio individuale di cardiopatia e infarto e lavorando con un operatore sanitario per creare un piano che utilizzi misure comprovate per ridurre il rischio. Questi includono una dieta sana per il cuore, esercizio fisico, smettere di fumare, controllare la pressione sanguigna, livelli di colesterolo non salutari e, se necessario, un trattamento medico», conclude Kim.