23 ottobre 2018
Aggiornato 12:00

Lo svapo è davvero utile: ecco perché può farti smettere di fumare

Un recente studio ha messo in evidenza come lo svapo è un valido metodo per aiutarci a smettere di fumare, persino se non desideriamo affatto farlo
Le sigarette elettroniche aiutano a smettere di fumare?
Le sigarette elettroniche aiutano a smettere di fumare? (NAS CREATIVES | Shutterstock)

Negli ultimi periodi, scienziati di tutto il mondo hanno asserito che le sigarette elettroniche possono danneggiare seriamente la nostra salute. Ma un recente studio, condotto dall'Università dell'East Anglia, sembra aver trovato anche qualche aspetto positivo dello svapare: aiuterebbe, infatti, a smettere davvero di fumare, persino quando non si vuole farlo. Ecco i risultati pubblicati su Harm Reduction Journal.

Se svapi tanto, prima o poi smetti
Svapare servirebbe a qualcosa: a smettere di fumare. È questa la conclusione a cui sono giunti alcuni ricercatori. Ma non è finita qui: i benefici si estenderebbero persino sulle persone che non hanno nessuna intenzione di dire addio al fumo. «Le sigarette elettroniche sono almeno il 95% meno dannose del fumo di tabacco, e ora sono l'aiuto più popolare per smettere di fumare nel Regno Unito. Tuttavia, l'idea di usare le sigarette elettroniche per smettere di fumare, e in particolare l'uso a lungo termine, rimane controversa. Volevamo scoprire come le persone usano le e-cig per smettere di fumare e se lo svapo supporta l'astinenza dal fumo a lungo termine», spiega Caitlin Notley della Norwich Medical School.

Lo studio
Per arrivare a simili conclusioni, i ricercatori hanno fatto interviste approfondite basate su oltre 40 questionari. Tra le varie domande figura anche la loro storia di tabagismo, il voler smettere di fumare, l’inizio dell’esperienza con le sigarette elettroniche e la preferenza sul tipo di e-cig. «Abbiamo scoperto che lo svapo può sostenere l'astinenza da fumo a lungo termine. Non solo sostituisce molti degli elementi fisici, psicologici, sociali e culturali del fumo di sigaretta, ma è piacevole di per sé, oltre che conveniente ed economico rispetto al fumo. Anche il nostro gruppo di studio si sentiva meglio, notando una migliore funzionalità respiratoria, e una migliore funzionalità del gusto e dell’olfatto. Ma la cosa veramente interessante che abbiamo scoperto è che lo svapo può anche incoraggiare le persone che non vogliono nemmeno smettere di fumare, a smettere», continua Notley.

Non tutti vogliono smettere
In base ai dati ottenuti, gli studiosi hanno notato che c’è una minoranza di persone (17%) che non aveva mai avuto il desiderio di voler smettere di fumare. «Questi erano i nostri disertori accidentali. Non avevano intenzione di smettere di fumare e avevano provato a svapare per un capriccio, o perché glielo avevano offerto gli amici, a loro piaceva e solo da quel momento hanno cominciato a vederlo come un possibile sostituto del fumo. Molte persone hanno parlato di come hanno notato che lo svapare era un approccio non pressante per lo smettere di fumare», spiega Notley.

Poche ricadute
«Abbiamo anche scoperto che occasionalmente le persone hanno avuto una ricaduta con una sigaretta tradizionale, principalmente a causa di motivi sociali o emotivi, ma non necessariamente sono caduti permanentemente nella trappola. Questo studio suggerisce che lo svapo è un valido sostituto a lungo termine per il fumo, con implicazioni sostanziali per la riduzione del danno del tabacco», continua Notley. «Le prove finora dimostrano che le e-cig sono molto più sicure del tabacco. Le sigarette elettroniche contengono ancora nicotina che crea dipendenza, ma non è responsabile dei principali danni del fumo. Questo è il motivo per cui hanno un grande potenziale  per aiutare le persone a smettere di fumare per sempre. È bello vedere questa prima indicazione sul fatto che le e-cig potrebbero incoraggiare i fumatori che inizialmente non pensavano di smettere di fumare, ma sono necessarie ulteriori ricerche per capire esattamente come le sigarette elettroniche vengano utilizzate da persone che non vogliono smettere di fumare e quanto spesso questo si traduce in smettere di fumare. Le sigarette elettroniche, tuttavia, non sono necessariamente la giusta opzione per smettere: i servizi locali volti a sradicare la dipendenza possono offrirti consigli gratuiti su quale potrebbe essere il metodo migliore per te e con il loro supporto avrai le migliori possibilità di successo», conclude Alison Cox, direttrice della prevenzione del cancro presso Cancer Research UK, centro che ha finanziato lo studio.