27 giugno 2019
Aggiornato 06:00
Rischi dei cellulari

Esplode il cellulare in carica, muore padre di 3 figli

Un manager della Malesia muore per l’esplosione del telefonino che teneva in carica sotto il cuscino. Lascia moglie e tre figli

MALESIA – Un noto manager malese, Nazrin Hassan, Ceo della società finanziaria Cradle Fund Snd Bhd, muore a causa dell’esplosione di un telefono cellulare che era in carica. Il telefonino, a quanto pare era posto sotto il cuscino. L’esplosione ha provocato un vasto incendio che ha distrutto la camera da letto. L’uomo di 45 anni lascia moglie e 3 figli piccoli.

Quale telefono?
Secondo quanto riportato dal tabloid inglese Metro.co.uk non si sa bene quale dei due telefonini che l’uomo possedeva sia esploso. Il cognato della vittima ha dichiarato che «Con sé aveva un Blackberry e un Huawei. Non sappiamo quale dei due sia esploso». Ma, aggiunge il parente, «non avremmo mai pensato che, per un incidente simile, tre ragazzini sarebbero cresciuti da soli per tutta la vita». Sulle cause reali della morte non si sa ancora nulla di certo. Gli inquirenti ritengono che possa essere una delle due ipotesi fatte: l’esplosione ha fatto partire una scheggia che ha colpito la testa dell’uomo e l’ha ucciso oppure è stato il fumo dell’incendio ad averlo soffocato.

L’appello
Dopo il tragico episodio, il cognato di Nazrin ha pubblicato un appello sui social, invitando le persone a non sottovalutare il rischio da episodi simili: «Lasciare il cellulare in carica sotto il cuscino è una pratica che molti usano. Moltissime persone si addormentano con il cellulare in carica vicino, ma sarebbe meglio non farlo», ha scritto l’uomo. Juliana Jan, Chief Investment Officer di Cradle, ha dichiarato: «Siamo profondamente scioccati e rattristati da questa notizia».

Cosa è accaduto?
Secondo gli esperti, quello che accaduto al manager malese non è nuovo. Ci sono infatti già stati dei precedenti. In gergo tecnico l’esplosione del telefonino è definita Thermal Runaway, una condizione caratterizzata da un aumento eccessivo della temperatura della batteria, che come conseguenza può causare la sua esplosione. Ecco perché non bisogna mai tenere un cellulare in carica vicino a sé, specie (o peggio) poi se lo si tiene sotto il cuscino, dove la temperatura può aumentare vertiginosamente per via della mancanza d’aria e la compressione. In sostanza, attenzione all’eventuale surriscaldamento che, come accaduto già diverse volte in molte parti del mondo – Italia compresa – può appunto provocare una pericolosa esplosione del telefono cellulare.