L’ultimo saluto alla sorellina che sta morendo di tumore, il commovente addio di un bimbo di 6 anni

Jackson Sooter saluta per l’ultima volta la sorellina di 4 anni malata di tumore, che sta morendo. L’addio del piccolo di 6 anni, immortalato dal padre, commuove il mondo
L'addio alla sorellina nell'immagine pubblicata su Facebook
L'addio alla sorellina nell'immagine pubblicata su Facebook (Facebook - Matt Sooter)

STATI UNITI – Ha commosso il mondo l’ultimo saluto che il piccolo Jackson, di 6 anni, ha dato alla sorellina di 4 anni che sta morendo per un tumore. La scena, immortalata dal padre e poi pubblicata su Facebook, ha fatto il giro del web e ha strappato molte lacrime.

Niente da fare
Alla piccola Adalynn ‘Addy’ Sooter, di Rodgers nell’Arkansas (Usa), nel 2016 era stato diagnosticato un DIPG, un tumore cerebrale inoperabile. Per questo motivo, oggi, è in fin di vita. Così, il fratellino Jackson è andato a trovarla, come sempre, solo che questa volta si è ritrovato a consolarla prima che lasciasse questa terra. Il cancro al cervello è stato diagnosticato dopo che i genitori di Adalynn, Matt e Chandra, avevano notato che aveva delle difficoltà a camminare durante una gita al parco a tema ‘Silver Dollar City’ nel Missouri. «All’inizio una delle sue gambe era stranamente oscillante, quindi hanno pensato che potesse essere un problema ortopedico – ha raccontato la nonna di Adalynn, Ann Sooter, in un’intervista rilasciata a Daily Mail – Una volta che i medici hanno scoperto che si trattava di un DIPG, in pratica hanno detto: ‘Godetevi il ​​suo tempo, purtroppo non c’è niente da fare».

Le cure
Dopo la diagnosi, la piccola Adalynn è stata sottoposta a ben 33 sessioni di radioterapia. Tuttavia, dopo un po’ le cellule cancerose sono tornate e si sono moltiplicate. Nonostante la drammatica situazione, i familiari non si sono arresi, e hanno provato un trattamento chemioterapico sperimentale a Monterrey in Messico. La cura in totale è costata oltre 200mila dollari, ma non ha sortito l’esito sperato, e il tumore ha continuato a diffondersi.
Dopo aver pubblicato la foto del figlio che accarezza la testa della sorellina, il padre ha scritto sulla sua pagina Facebook: «Un ragazzino non dovrebbe dire addio alla sua compagna di giochi, alla sua migliore amica, alla sua sorellina».

Il tumore al cervello DIPG, cos’è e i sintomi
Il DIPG è una forma di tumore al cervello al tempo rara e molto aggressiva. Con il passare del tempo, il cancro colpisce anche il battito cardiaco, la respirazione, la vista, l’equilibrio e la deglutizione. Si sviluppa principalmente nei bambini di età compresa tra i 5 e i 9 anni. Nel caso della piccola Adalynn, la diagnosi è arrivata quando aveva soltanto 2 anni, facendo sì che questo fosse uno dei casi più giovani che i medici abbiano mai registrato. Il DIPG si sviluppa e instaura alla base del cervello e nella parte superiore della colonna vertebrale. A oggi l’origine del tumore è sconosciuta.
I sintomi più comuni di questo grave cancro cerebrale sono problemi di deambulazione o difficoltà a camminare, problemi di equilibrio, movimenti involontari o anomali da parte degli arti, disturbi del movimento oculare, debolezza facciale. La maggior parte dei bambini a cui viene diagnosticato questo tipo di tumore vive in media soltanto per 9 mesi, spesso troppo pochi affinché si possa ricevere un trattamento di radioterapia che possa offrire qualche speranza.